Carbonara: ecco la ricetta della migliore (e 3 champagne in abbinamento)

Quando devo valutare la qualità di un ristorante romano, dove magari mi hanno portato decantandone mirabilia, sapete cosa ‘uso’ come cartina da tornasole? La Carbonara. Se è ottima, sarà di livello più che buono anche tutto il menu, diversamente… Infatti, in teoria questa pasta romana è un piatto molto semplice, con pochi ingredienti, ma in realtà è difficile da fare, ancor più difficile da fare molto bene, perché servono abilità e sensibilità.

Continua a leggere

Un accostamento all’insegna del gusto: un grande champagne, un grande piatto

Roma, via dei Fienili, uno degli angoli più suggestivi della Capitale, all’ombra del Campidoglio, a due passi dai Fori e dalla Bocca della Verità, a pochissimo dal Circo Massimo: insomma, Roma nella sua più storica e coinvolgente espressione. In questa stradina, da oltre 20 anni la Trattoria St Teodoro è un consolidato punto di riferimento per chi vuol mangiare veramente bene. Ovvero grandissime materie prime manipolate con cura ed estro per piatti concreti e di raro gusto.

Continua a leggere

Lo champagne sposa una ricetta romana e di stagione firmata Cacciani

Ho già detto più volte e non mi stancherò mai di ripeterlo che lo champagne è il vino più longevo e versatile al mondo. Ecco, a molti della longevità potrà importare poco, ma la versatilità può – e dovrebbe – interessare tutti. Già, perché non esiste altro vino in grado di sposarsi ai vari momenti della giornata, alle più svariate occasioni, a qualsiasi piatto. Lo champagne, infatti, non lo dimentichiamo, è prima di tutto un vino, pertanto, come tale, perfetto a tavola.

Continua a leggere

Il paradiso è… pizza e champagne! Prima puntata: la regina Margherita

Envie de bulles – Chiara Giovoni Il cibo più buono del mondo è la pizza e il vino più buono del mondo è lo champagne. Dopo questa affermazione che mi vedrà  seppellita sotto una sassaiola di lanci di ciabatte virtuali da parte di chi non concorda (lasagnofili borgognofili in primis), mi spolvero metaforicamente dall’orma dell’ultimo modello di Havaianas tirato con veemenza e procedo con l’argomentazione.

Continua a leggere

Il nero? Si abbina con tutto, specialmente con lo champagne

La Dame du Vin per Lemiebollicine “Buongiorno Livia, tutto bene?” “Sì Alberto, grazie. Hai festeggiato con una bollicina interessante il Natale?” “Assolutamente sì. Ma, a proposito di bollicine, cosa mi proporresti stavolta per il sito?” “È qualche giorno che ci penso Alberto, e, in attesa di un brindisi per l’ultimo giorno dell’anno, mi piacerebbe molto mandarti un articolo sull’oro nero del Baltico: il caviale…” Silenzio. “Alberto, ci sei?” “Sì, Livia, è solo che non sono troppo convinto.

Continua a leggere

Idee per un pranzo estivo veloce e gustoso

Chi segue questo sito avrà notato, spero con piacere, che di tanto in tanto propongo la ricetta di un piatto semplice e gustoso da abbinare poi allo champagne. Si tratta di ricette di chef che, nel mio peregrinare enogastronomico su e giù per l’Italia, ho avuto modo di conoscere e apprezzare, alcuni anche di annoverare tra gli amici. Aurelio Damiani, eclettico e non meno simpatico chef marchigiano, ci propone le ricette di due piatti assolutamente gustosi, facili da realizzare e perfettamente in linea con la stagione.

Continua a leggere

Roederer Rosé e Grana: coppia giovane ma già affiatata

Alle anteprime Louis Roederer, mancavano i rosé, pertanto è ora di rimediare.Iniziamo dal millesimato, assaggiato anche stavolta insieme allo chef de cave, l’amico Jean-Baptiste Lécaillon: è il 2007, quindi in “anticipo” di un anno (rimane sui lieviti 4 anni anziché 5) rispetto ai fratelli assemblaggio e Blanc de blancs.Ma in Roederer è sempre così per il millesimato in rosa (non per il Cristal, di cui parlerò in un’altra occasione, però…) perché mirano all’esaltazione dei profumi fruttati e della freschezza in questa loro etichetta, prodotta mediamente con 2/3 di Pinot Noir e 1/3 di Chardonnay.

Continua a leggere

Pizza e champagne: il “saltimbocca” di Enzo Coccia e il Mumm Blanc de blancs

Il “maestro pizzaiolo” Enzo Coccia, titolare de La Notizia al Vomero. L’Italia vanta un numero ineguagliabile di eccellenze gastronomiche ma, dovendone scegliere una sola quale simbolo universale, questa è certamente la pizza. Anzi, delle specialità italiane è la più diffusa e imitata, per questo c’è pizza e pizza. La migliore si fa certamente a Napoli, a opera di 5-6 pizzaioli veramente d’eccellenza, ma personalmente sono un fan di quella de La Notizia, il regno del “maestro pizzaiolo” Enzo Coccia. Enzo è l’erede di una famiglia di tradizione pizzaiola del centro storico di Napoli.

Continua a leggere

Consiglio abbinamento: Grana-Padano e champagne. È gustosissimo e… aiuta

Se nello scorso post ho ripreso l’invito del direttore del Consorzio del Grana-Padano ad acquistare questo formaggio e il “cugino” Parmigiano ora più che mai, beh, allora vediamo come godere al meglio del suo gusto, regalando così un momento di piacere a noi stessi e, al contempo, aiutando i produttori, duramente colpiti dal sisma.

Continua a leggere

Ricetta facile e gustosa per lo champagne

Come ho avuto modo di dire, lo champagne è il vino più longevo e versatile al mondo. Versatile nel senso che sa appagare da solo, nobilitare l’aperitivo, esaltare la cucina. Bene, allora grazie all’aiuto di alcuni grandi chef italiani proporrò di tanto in tanto delle ricette gustose, di preparazione mai eccessivamente complessa, da abbinare poi a uno champagne. A quello che personalmente ritengo più adeguato, ma poi ciascuno è libero di sbizzarrirsi nell’accostamento preferito, che poi, magari, mi può segnalare: ne discuterei con piacere.

Continua a leggere