Il bel biglietto da visita di Tarlant (oltre ogni moda…)

A dispetto della classificazione non al top (Autre Cru all’84%), il villaggio di Œuilly (rive gauche della Vallée de la Marne, 139,30 ettari, di cui oltre il 50% a Meunier) riesce a esprimere eccellenti champagne grazie alla passione e al savoir-faire della famiglia Tarlant. Oggi rappresentata da Benoît per quanto riguarda la parte tecnica e da sua sorella Mélanie per il commerciale e la comunicazione.

Continua a leggere

Tarlant e un’inusuale Cuvée Louis, ma… accidenti!

Il legame tra lo champagne (e la stessa Champagne…) e la famiglia Tarlant è indissolubile e non meno antico, visto che già nel 1687 Pierre fu il primo vigneron di Gland (nell’Aisne) e nel 1780 Louis arrivò a Oeuilly, dove piantò le prime vigne e dove vivono tuttora i suoi discendenti.

Continua a leggere

La nuova annata della vigna su piede franco di Tarlant

Tra le nuove generazioni di vigneron, quindi in quel gruppo di giovani che sta proponendo champagne dalla fortissima personalità, figli di una conduzione del vigneto la più naturale possibile e del ritorno al legno in cantina, Benîot Tarlant è senza dubbio uno dei più attivi, dei più credibili, dei più bravi.

Continua a leggere