In via di annullamento ‘Le Printemps des Champagnes’

La scorsa settimana in Champagne era nell’aria, ma ora c’è l’ufficialità: la manifestazione Le Printemps des Champagnes, in origine programmata per il periodo del 17-22 aprile, è stata annullata. Questo l’annuncio:

Nous sommes tristes de vous informer que Le Printemps des Champagnes n’aura pas lieu compte tenu de l’évolution rapide de la pandémie actuelle de Coronavirus en France et dans le monde.

Nous vous donnons RDV l’année prochaine du 16 au 21 Avril 2021”.

Sono gli effetti del tristemente noto Covid-19, che, per quanto riguarda il vino, ha già portato a cancellare altri eventi di rilievo come il Pro Wein e Le Grands Jours de Bourgogne, nonché allo slittamento (la nuova data di inizio è ora il 14 giugno) del Vinitaly. Ebbene, è toccato anche Le Printemps des Champagnes, che avrebbe dovuto celebrare la dodicesima edizione. Nata nel 2009 con un ridotto manipolo di vigneron, questa manifestazione è via via cresciuta fino a diventare un appuntamento di successo noto come ‘Champagne Week’, capace attirare migliaia di appassionati (forse troppi…) da tutto il mondo. Sei giorni dedicati a degustazioni di champagne e vins clairs a firma di tantissimi vigneron (ma negli ultimi anni si sono aggiunte anche alcune maison più o meno ufficialmente) a loro volta raggruppati in diverse associazioni (ne erano previste ben 25 in questo 2020!). A proposito di queste, è stata Terres et Vin de Champagne la prima ad annunciare il proprio forfait. Mi ricordo di aver chiesto lumi la scorsa settimana ad Alexandre Chartogne, che fa parte proprio di quest’ultima associazione insieme a grandissimi vigneron come Pascal Agrapart, Delphine Boulard, Benoît Lahaye, Fabrice Pouillon, Benoît Tarlant e altri, e il vigneron di Merfy mi aveva detto che erano fortemente indecisi sul da farsi. Ricordo che la scorsa settimana in Francia il virus non era ancora esploso, ma il timore degli associati era di proseguire con l’organizzazione salvo vedere l’evento cancellato dal Prefetto a ridotto del 16 aprile, con enormi problemi non solo per gli organizzatori, ma anche per tutti gli appassionati che avevano preparato il proprio viaggio dai quattro angoli del mondo. L’evoluzione dei fatti ha purtroppo dato loro ragione, sebbene spero, speriamo tutti, che a fine aprile si sia tornati alla normalità. O quasi…

Last Minute: apprendo ora che anche Champagne Experience, che si sarebbe dovuta tenere a Roma a maggio, sarà rinviata! Nuove date: 18 e 19 ottobre.

 

Aggiornamento del 13 marzo: nell’ambito Le Printemps de Champagne anche l’associazione Les Artisans du Champagne (Alfred Gratien, Doyard, Huré Frères, Maillart, Pierre Paillard, Vilmart, ecc) ha ufficialmente annunciato l’annullamento della manifestazione…

4 commenti su “In via di annullamento ‘Le Printemps des Champagnes’”

  1. Buonasera signor Lupetti.
    In questo periodo così difficile per tutti, mi sento di ringraziarla per la “compagnia” che mi fà.
    Rileggendo i suoi meravigliosi articoli, riesco a trascorrere in maniera spensierata un po’ di tutto questo tempo libero che ahinoi ci siamo trovati a dover affrontare.. grazie ancora.
    Volevo chiederle cortesemente se conosce gli champagne di Vincent Couche, piccolo reccoltant di Buxeuil nella Côte des Bar che lavora in biodinamica, e se per caso ne aveva assaggiato qualcuno. Ho acquistato recentemente una sua bottiglia sù consiglio di un enotecario, ma non l’ho ancora aperta… Si tratta del suo Dosage Zero. Lo conosce? In attesa di una sua cortese risposta, la ringrazio nuovamente.
    Davide

    1. Si fa quel che si può… Anzi, posso anticipare che, con l’amico Thomas Rossi, stiamo pensando di fare periodicamente delle dirette Instagram durante le quali non solo parleremo di champagne, ma risponderò alle domande, tutte, anche le più semplici, di voi appassionati.
      Quindi… seguitemi su Instagram, dove sono presente come albertolupetti: https://www.instagram.com/albertolupetti/
      Credo inizieremo a giorni…
      Veniamo alla domanda. Certo che li conosco e sono sempre stati in guida (peraltro con una ‘prestazione’ in crescita edizione dopo edizione), ma per un disguido non sono presenti nell’ultima. Rimedierò con la prossima…

      1. La ringrazio per la risposta.
        Ammetto di non aver ancora provveduto ad acquistare la sua guida “Grandi Champagne”, ma sicuramente rimedierò al più presto.
        Grazie ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *