Uno champagne perfetto per ogni occasione, soprattutto a tavola

cantina sotterranea delamotte

Su questo sito ho già avuto modo di parlare di Delamotte, sia raccontandone la storia della maison, sia raccontando la degustazione dello straordinario Collection 1988. Ma non è tutto. Nella seconda edizione (2014-2015) della guida Grandi Champagne, oramai prossima al lancio (la presenterò ufficialmente su questo sito lunedi prossimo), Delamotte è tra le maison che hanno meglio figurato, raccogliendo punteggi minimi di 90/100. Troverete recensiti il Brut, il Rosé, il Blanc de blancs 2002 e il Collection 1991, ma stavolta non il Blanc de blancs sans année. Che, però, propongo qui…

Didier Depond
Lo champenois Didier Depond guida con tanta passione e non meno bravura la Salon-Delamotte. Eccolo mentre serve (!) lo champagne durante una mia recente visita.

Si tratta di un classicissimo blanc de blancs, prodotto però con sole uve di Cru della Côte des Blancs, fermentate in tini di acciaio termocondizionati e con svolgimento della malolattica. A differenza degli altri non millesimati della maison, questo Blanc de blancs matura più a lungo sui lieviti (4 anni anziché 3), pertanto la bottiglia assaggiata era basata sull’annata 2007, più il 25% di vins de réserve di 3 annate. Dopo il dégorgement, lo champagne è dosato a 7 g/l.

champagne delamotte Blanc de blancsBlanc de blancs
100% Chardonnay
L’approccio olfattivo è immediatamente segnato da una grande freschezza che porta con sé un’importante e diffusa anima minerale, oltre a note floreali, una tenue fruttosità e un agrume tendente al limone. Rispetto a precedenti assaggi sembra meno burroso e più teso, asciutto, levigato. L’assaggio si muove esattamente su questa falsariga, con la mineralità protagonista e le altre componenti ad arricchirla, esaltarla, ma in un insieme sempre giustamente secco che culmina con un finale non semplicemente rinfrescante, ma soprattutto sapido. Una sapidità bella e di ottima persistenza.

È uno champagne molto piacevole, quasi un prototipo del genere, e tutto questo lo è per tutti, che potranno goderlo per un ottimo aperitivo – magari al fianco di scaglie di Grana Padano 16-18 mesi – nonché gustarlo a tavola per accompagnare diverse portate, dagli antipasti a base di crudi di pesce ai primi “bianchi”, fino ai secondi di pesce. Personalmente l’ho apprezzato moltissimo al fianco di quel piatto straordinario che è la ‘ricciola cotta al filo di fumo di salvia e timo’ della Trattoria St. Teodoro.
Voto: 88/100

ricciola cotta al filo di fumo di salvia e timo
Un grandissimo piatto come la ‘ricciola cotta al filo di fumo di salvia e timo’ della Trattoria St. Teodoro merita champagne di altissimo livello, ciò nonostante il Delamotte Blanc de blancs si è comportato benissimo nell’accompagnarlo.
Gli champagne Delamotte sono distribuiti in esclusiva da:
Ceretto-Terroirs – tel. 0173/282582 – www.ceretto.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *