Cristal 1995: semplicemente stupefacente

bottiglie champagne cristal 1995

Poco più di due mesi fa, la Sagna ha organizzato un bellissimo evento per celebrare gli anni di fattiva collaborazione con la Louis Roederer, di cui è distributrice esclusiva per l’Italia. Con l’occasione, è stato presentato il nuovo habillage degli champagne della maison di Reims ed era possibile degustazione a piacere le cuvée più rappresentative della gamma (Brut Premier in magnum, Vintage 2007, Vintage Rosé 2008 e Cristal 2006). Presenti, lo chef de cave e Directeur général adjoint, l’oramai celebre Jean-Baptiste Lécaillon, e l’export manager Frédéric Heidsieck, oltre allo staff di Sagna capitanato da Massimo.

habillage Roederer
L’evento organizzato da Sagna ha anche rappresentato l’occasione per presentare ufficialmente in Italia il nuovo habillage Roederer per quanto riguarda Brut Premier, Carte Blanche e i tre Vintage.

 

Jean-Baptiste Lécaillon
L’artefice dell’eccellenza Roederer è oramai un volto noto di LeMieBollicine: Jean-Baptiste Lécaillon.

È stata veramente una bellissima serata, preceduta, però, nel pomeriggio da un evento esclusivo e non meno prezioso: una piccola verticale di Cristal condotta dallo stesso Lécaillon. Nello specifico, sono state assaggiate le annate 2006, 2005, 2002, 1999, 1995 e 1993, oltre, come chicca finale, il mostruoso Cristal Rosé 2002. Ma, se tra guida Grandi Champagne e questo stesso sito le varie annate le abbiamo conosciute quasi tutte, all’appello mancano però le due più vecchie.

cantina con bottiglie cristal
Bellissima la vista dei Cristal in cantina sulle pupitre… Il rémuage di questo champagne è manuale.

Bene, in questa sede voglio parlare del Cristal più sorprendente della batteria, il Cristal 1995. Oddio, sorprendente non è la parola esatta, direi invece ‘il migliore’, almeno tra quelli assaggiati nell’occasione. La 1995 è un’annata che mi è sempre piaciuta molto e da anni vado ripetendo che bisogna avere pazienza perché alla lunga mostrerà il suo vero potenziale, rivelandosi eccezionale. Non a caso, non è la prima volta che assaggio il Cristal 1995, ma fino a ora, pur avendolo trovato buono, buonissimo, eccellente, mancava del colpo d’ala. Che, invece, ha tirato fuori adesso, probabilmente giunto all’inizio della sua fase ottimale di maturazione.

Ricordo che la cuvée de prestige della Louis Roederer è prodotta con le migliori uve di proprietà, provenienti da specifiche parcelle dei vignobles Roederer selezionate negli anni su suoli calcarei e in 7 villaggi Grand Cru. Buona parte di questi vigneti, poi, circa il 60%, sono in biodinamica, ma Lécaillon rivela che l’obiettivo è di rendere il Cristal 100% biodinamico entro il 2020, com’è il Cristal Rosé oggi… Poi, circa il 30% delle uve è fermentato in tini tronco-conici di rovere e tutti i vini che concorrono all’assemblaggio non svolgono la malolattica. Oggi i Cristal maturano 6 anni sui lieviti, ma questo esemplare di 1995 è invece rimasto sui lieviti per 10 anni!

cristal verticale
La splendida verticale di Cristal che si è tenuta presso la sede di Sagna.

Cristal 1995

57% Pinot Noir, 43% Chardonnay; il 10% dei vini ha in questo caso svolto la malolattica
degustazione cristal 1995dég. 2006 – Splendido naso, morbido ma croccante di frutto allo stesso tempo, perfetto nell’esprimere ancora questo frutto sia in profondità, sia in polposità, idealmente fuso alla spina dorsale minerale. Spunti affumicati e tocco appena di miele a tradire un’ombra di maturità. Soprattutto, però, è tantissimo Cristal e tantissimo un grande champagne.
Bocca straordinaria nella fase evolutiva, in perfetto equilibrio tra freschezza e maturità. È rotonda, gustosissima, coerente con il naso, certo, ma arricchita da uno spunto di nocciola a dare grassezza, alla quale si contrappone idealmente un bellissimo sviluppo agrumato a regalare, invece, profondità, freschezza, nobile persistenza.
Bottiglia magnifica, una delle più belle prove dell’art champenoise
Voto: 98/100

Gli champagne Louis Roederer sono distribuiti in esclusiva da:
Sagna – tel. 011/8131632 – www.sagna.it

25 commenti su “Cristal 1995: semplicemente stupefacente”

  1. Buongiorno sig Lupetti. Dopo le vacanze estive ritorniamo alle nostre eleganti passioni. Ho avuto modo di assaporare di recente il cristal 1995 magnum . A mio giudizio uno dei migliori degustati in tanti anni ., una vera delizia del palato. Della stessa annata ho avuto modo di apprezzare Gran dame e La Femme sempre formato magnum
    , due straordinarie sorprese . P.s. Ha già programmato l’incontro top champagne in quel di Parma ? . Cordiali saluti

    1. Accidenti, in magnum deve essere stata un’esperienza veramente indimenticabile… Complimenti! Anche se, forse, ancora non così espressiva come la bottiglia, ovvero ancora giovane. Però, in fin dei conti, ha fatto bene a stapparla: certi champagne vanno goduti!
      E sì, credo che anche La Grande Dame della medesima annata sia stata eccellente, forse un passo indietro la Femme.
      Dopo la pausa forzata, che mi ha costretto a ritardare il tutto di quasi due mesi, ho rimesso mano al progetto del corso e lo sto sviluppando proprio in questi giorni. La tappa a Parma, nella Bassa credo, ci sarà, anche se penso di iniziare a Roma e poi muovermi man mano. Spero davvero di poter dare notizie certe in tempi brevi.
      Grazie.
      Saluti

  2. Salve. Sono in procinto di acquistare da un conoscente una bottiglia di Cristal rosé proprio del 1995, ne conosce il valore per caso? Grazie. Richy

  3. Buongiorno,
    possiedo un Cristal del 1995. Mi consigli di degustarlo adesso o è meglio aspettare ancora? Se sì quanto tempo ancora? Grazie

  4. Salve,
    anch’io possiedo una bottiglia di Cristal del 1995 che mi è stata regalata qualche anno fa per un’occasione importante. Ho letto che ora è il momento giusto per stapparla e volevo qualche consiglio di degustazione. E’ una bottiglia da bere da sola per meglio apprezzare tutte le sfumature dei sapori e degli aromi, oppure è meglio abbinarla a qualcosa da mangiare e nel caso la risposta sia affermativa, a cosa? E’ da bere a tutto pasto o solo con qualche stuzzichino? A che temperatura servirla? Grazie per i suggerimenti, ho finora bevuto vini importanti, ma mai quanto questa bottiglia, e non vorrei sciuparla sbagliando il modo di degustarla.

    1. L’eccellente Cristal 1995… Vuole la mia opinione in tutta onestà? Me lo godrei da solo! Per il puro piacere di farlo. Quindi, lo abbinerei… alla vita!

    1. Grande bottiglia! Per una sola bottiglia il passaparola è il mezzo migliore… O chiedere a qualche importante enoteca se sia interessata.

  5. buongiorno, mi è stata regalata per il mio matrimonio una bottiglia di champagne cristal magnum del 1995 nella scatola in legno. non ho idea di quanto possa valere. mi potrebbe dare un prezzo, in quanto vorrei venderla. la ringrazio. mariagrazia

    1. Sarebbe un Cristal di valore, vista l’annata, già come bottiglia, ma in magnum! Vale tra i 750 e gli 850 euro. Almeno…

    1. Quale annata? A ogni modo, si tratta sempre di un affarone, accidenti! Il Cristal, infatti, sta sui 170-180 euro con l’annata più recente…

  6. Buonasera,
    sono un appassionato di Champagne da poco tempo e sto cercando di fare esperienza (considerando che non sono un sommelier) per poterlo apprezzare nel migliore dei modi.
    Mi piacerebbe un Suo parere su un Cristal 1995 (deg.2000) che ho ottenuto ad un prezzo vantaggioso e bevuto a cena insieme a mia moglie usando i Riedel.
    Il colore era come un oro antico, le bolle finissime e al naso ho percepito miele, nocciola, caramello, uva passa, pasticceria e frutta candita. La bocca era molto simile al naso. L’ho trovato molto maturo, ma alla stesso tempo andava giù che era un orgasmo.
    È stato il vino più buono che abbia mai bevuto in vita mia.
    Conscio che la mia descrizione e le capacità nel recepire tutte “le note” del vino non sono delle migliori, Le volevo chiedere: è possibile che questa bottiglia era al top evolutivo, visto i sentori ed il colore cosi carico?
    La mia descrizione potrebbe essere plausibile?
    Grazie.

    1. La sua bottiglia forse era un po’ più avanti della norma nella maturazione (ho visto le foto, bottiglie esteticamente perfetta, vino dal colore un po’ troppo maturo…), ma ha perfettamente centrato le sensazioni che Sto arrivando! dare un grande champagne (il Cristal), di una grandissima annata (1995) e con qualche anno sulle spalle, quindi al giusto grado di evoluzione. Quindi la sua descrizione è ben più che plausibile e, qualora non fosse abituato agli champagne ‘vecchi’, mi fa piacere che ne abbia subito apprezzato uno!
      Ora non potrà che continuare su questa strada, ahimè… 😉

      PS: mi fa piacere anche l’attenzione riservata ai bicchieri. Bravo!

  7. Buonasera , ho una magnum Cristal 1995 ancora con la sua bella cassa…sono quindi già fuori tempo massimo per aprirla???
    Quanto vale oggi la boccia?
    Grazie mille

    1. Fuori tempo massimo? Assolutamente no! Se ama gli champagne maturi più aspettare ancora, sia per la grande annata, sia per il vino, sia per il formato magnum, altrimenti può goderla per trovare uno champagne d’eccezione. Quanto vale? Molto, 900-1.000 euro…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *