Grandi Champagne 2016-17: la guida, il suo debutto e… le prevendite

copertina guida grandi champagne 2016-17

Solo pochi giorni e nelle più importanti librerie nazionali debutterà ufficialmente – e finalmente… – la nuova edizione della guida Grandi Champagne, targata 2016-17.   Costerà 18,00 euro, solo un euro in più della precedente edizione, ma, rispetto a quest’ultima, avrà quasi 60 pagine in più. Tutte a colori. Nessun altro può offrire tanto, men che meno a questo prezzo!

In anteprima, però, qui su LeMieBollicine è già disponibile con un’offerta imperdibile i cui dettagli troverete alla fine di questa presentazione…

Della struttura e dei contenuti della guida ho già parlato in questa precedente presentazione, pertanto non mi resta che dare qualche dettaglio in più. Innanzitutto sul numero dei produttori recensiti: “solo” 90. Ma tutti reali e dettagliati. C’è chi ne sbandiera molti di più, salvo raggiungere questi numeri più elevati litandosi a quattro righe di commento alla fine del volume. Questo non succede in Grandi Champagne: ogni produttore recensito ha una pagina di presentazione dettagliata e, a seguire, una serie di etichette recensite, da una a sette. Certo, in realtà di produttori di champagne ne abbiamo assaggiati ben più di 90, ma alcuni non ci hanno convinto e altri abbiamo dovuto sacrificarli in favore di altri. Grandi Champagne, infatti, è una guida di selezione, quindi propone una serie di etichette che sono frutto delle scelte del sottoscritto e degli amici – perché tali sono prima di tutto – con i quali ho avuto l’onore e il piacere di fare gli assaggi.

Panel degustazione guida grandi champagne 2016-17
A proposito di amici, la componente femminile del pane, Laura Paone, un grande appassionato che ha dato un contributo importantissimo, Fabio Cagnetti e, appena visibile, Daniele Tagliaferri, nel panel sin dalla prima edizione.

So benissimo che qualcuno lamenterà – peraltro a ragione – la mancanza di questo o quel produttore, ma alla fine è necessario fare delle scelte. E, poi, non è detto che non ci siano in una prossima edizione: Grandi Champagne è costantemente cresciuta nel tempo, nel corso delle tre edizioni, e continuerà a farlo, anche se questo comporta un impegno non indifferente tanto economico (stampare tutto a colori su carta patinata da 130 grammi e per 450 pagine costa parecchio…), quanto di lavoro. Ma il mio, il nostro desiderio è fare cultura dello champagne e farlo in maniera autorevole, completa, aggiornata. La sintesi di tutto ciò sono le numerose anteprime, anche a livello mondiale: se non fossero riconosciute l’autorevolezza della guida e le capacità del panel, i produttori non manderebbero in degustazione champagne che usciranno tra sei mesi se non addirittura tra più di un anno, vero? E poi, che senso ha uscire con etichette che già ora sono esaurite o, a maggior ragione, lo saranno nei prossimi mesi? Invece, anche tra un anno Grandi Champagne potrà vantarsi di essere ancora attualissima…

Anteprime in degustazione presenti sulla guida grandi champagne 2016-17
Un elemento di valore di “Grandi Champagne” è rappresentato dalle anteprime e dalle cosiddette top cuvée. Eccone due esempi autorevoli: la prossima annata, 2008, di “Les Francs de Pied” di Maillart e il mitico “Vieilles Vignes Françaises” di Bollinger, peraltro con la nuova annata, la 2005…

Per dare un’idea degli argomenti e, soprattutto, dei produttori recensiti, ecco il sommario di Grandi Champagne 2016-17:

Sommario Guida Grandi Champagne 2016-17

 

O, se preferite, ecco la guida in pillole:

  • 90 produttori selezionati
  • 328 champagne recensiti
    (su oltre 400 assaggiati…)
  • Oltre 10 anteprime mondiali
  • Cuvée d’eccezione
  • 5 categorie di fruizione
  • Dettaglio di ogni champagne
  • Profilo di ciascun produttore
  • Prezzi da 25 a oltre 3.000 euro
  • Valutazioni da 85/100 a 99/100
  • Consigli di abbinamento a tavola
  • Grandi interviste: Thierry Gasco e Oliver Glowig
  • Indirizzi dei distributori italiani

guida grandi champagne pagina descrizione produttore
Tra le novità di “Grandi Champagne 2016-17” il bollino che indica quei produttori che, nel corso degli anni, hanno dimostrato un elevatissimo – e costante – livello qualitativo.
grandi champagne icone voto e vari indici
Invece, gli champagne che all’assaggio, anche a prescindere poi dal punteggio, hanno particolarmente ‘colpito’ il panel, si fregiano di quest’altro simbolo, liberamente ispirato al concetto di “Coup de coeur”.

Ebbene, come accade per i grandi vini, proposti en primeur, lanciamo una campagna simile anche per la nuova edizione della guida: chi acquista Grandi Champagne 2016-17 qui sul sito tra oggi, 11 novembre, e le ore 23:59 di lunedi 23 novembre 2015 mercoledì 25 novembre 2015 la pagherà in promozione 16,00 euro, anziché i 18,00 del prezzo di copertina, compresa la spedizione con corriere espresso (sconto superiore al 10% e spedizione con corriere espresso compresa)!

Un’opportunità da non mancare per tutti gli appassionati di champagne, ma non solo…

ACQUISTA LA TUA COPIA IN PROMO COMPILANDO IL FORM

45 commenti su “Grandi Champagne 2016-17: la guida, il suo debutto e… le prevendite”

    1. Anch’io non credo molto nelle guide…
      Scherzi a parte, ritengo con Grandi Champagne di aver proposto qualcosa di innovativo nel panorama delle guide e i punteggi sono figli di un desiderio da parte di molti di una “scala di valori” immediatamente identificabile.
      Poi spero che, in quanto “recensore”, non mi detesti…
      Saluti

      1. Beh in tal caso non mi farei sfuggire la sua guida e le farei poi le pulci su qualcosa, no? Possibilmente davanti a un paio di magnum… Saluti 🙂

          1. Intanto mi sono portato avanti e ne ho presa una copia. Ottima idea il prezzo inferiore ad una bottiglia di champagne, altrimenti sa, la tentazione fa l’uomo ladro. Ci sentiamo presto per la doverosa recensione; curioso che si parta da Pascal Agrapart e si finisca con Bertrand Gautherot, due tra le cose che in assoluto preferisco. Ma anche in mezzo vedo che si casca bene… Saluti.

  1. Se la guida ricalcherà la falsa riga del sito lemiebollicine.com sarà certamente interessante ed utile. La utilizzerò per il mio primo viaggio in Francia!

    1. In realtà, le MieBollicine è nato dopo, per dare continuità alle varie edizioni (biennali) della guida. Però, lo spirito è quello…

    1. Grazie a lei!
      Oggi le prime copie sono arrivate dall’allestimento in tipografia. Lunedì faremo un primo assortimento e tra martedì e mercoledì speriamo di spedire…

      1. ho solo una domanda (per ora) : perchè non avete incluso nella vostra guida Andrè Clouet che a mio parere, quanto al rapporto qualità/ prezzo per i blanc des noirs, è piuttosto interessante?
        Grazie dell’attenzione

        1. Domanda legittima. Le rispondo con la massima onestà: l’ho contattato cinque volte, tre via mail due via FB, ma non mi ha mai risposto nonostante mi abbia dato lui stesso la sua mail.
          L’anno prossimo andrò a trovarlo e ci parlerò di persona.
          Nel frattempo, mi sono procurato una bottiglia di “1911” e la recensirà a breve…

          1. “Un jour de 1911” è piuttosto buono infatti, ma non è semplice sapere di quali tre annate sono composte le varie cuvee (io ho bevuto la 40 che è 2000, 2002 e 2005).
            Attendo con interesse la sua recensione..

  2. Egr Alberto Lupetti, faccio parte di quel novero di persone che non amano particolarmente le guide, sebbene ne abbia acquistate in passato per utilizzarle più come cataloghi che come letture di riferimento. Tuttavia ho prenotato la Guida grandi Champagne 2016-17 e sono piuttosto ansioso di riceverla e sfogliarla. Nel mondo dell’editoria, “fare cultura” è sempre più difficile oltre che sempre più raro, pertanto spero che questa sua iniziativa sia coronata da meritato successo. Si avverte chiaramente il bisogno di persone che sappiano trasmettere la propria passione oltre che la propria competenza (di piccoli tuttologi arrivisti né abbiamo già a sufficienza) ed è per questo motivo che ho prenotato la sua guida.

    Cordialità

    Giacomo

    1. Beh… grazie! Ma, soprattutto, aspetto un suo commento non appena avrà avuto modo di esaminare “Grandi Champagne”!
      Saluti

    1. Man mano stiamo evadendo gli ordini in ordine cronologico. Sono state spedite e consegnate quasi 200 copie e si va avanti…
      Grazie

    1. Eccellente champagne figlio di un’eccellente annata che meriterebbe maggiore attenzione (non si vole di solo 1996…).
      Ma il 2002, questo sì extra-brut, di Fleury è straordinario!

  3. Buonasera
    sono titolare di una piccola trattoria , da poco mi sono appassionato al mondo dello Champagne.
    Chiedevo cortesemente , se era possibile, avere una lista di champagne che non siano i soliti noti e che abbiano prezzi popolari.
    in attesa di un vostro cordiale riscontro vi auguro una buona serata.
    Saluti
    Nicola

    1. Domanda difficilissima in quanto i parametri in gioco sono davvero tanti, troppi… Quante etichette? Quali tipologie di champagne? Quale fascia di prezzo? Tra questo stesso sito e la guida non riesce a farsi una sua idea?
      Mi faccia sapere

    1. Stiamo giusto per pubblicare un avviso che dice che gli ordini ripartiranno lunedì.
      Però, nel frattempo, la promozione è terminata…
      Grazie

  4. Arrivate le 4 copie ordinate in promozione. Complimenti per la Guida, eccellente a dir poco, per la promozione e per la spedizione celere. Tutto straordinario…
    Sono grato ad AIS Milano, che mi ha dato la possibilità di conoscerLa.

  5. Buonasera Alberto! Ho avuto il piacere di assistere alla degustazione allo zio d’America di Roma un mese fa sugli Champagne ed ho subito acquistato la guida solo che vorrei sapere quando mi arriverà! Grazie in anticipo

    1. Grazie!
      Le spedizioni stanno procedendo per via cronologica in base agli ordini. Abbiamo avuto un piccolo stop tra riassortimento, cambio corriere e ponte delle feste, ma ora ripartiamo di buona lena…

  6. Grandi! ancora una volta una guida utile, completa e “snella” , bravi soprattutto a mantenere questa semplicità sin dalla prima uscita. Inaspettato trovare il bravo e goliardico Roger Brun.
    Avanti così, ciao!

    Carlo Alberto

  7. Avevo scritto già il mese scorso, ma purtroppo della guida ancora nessuna traccia, quanto ancora dovrà volerci? Perché un mese e mezzo mi sembra un po’ eccessivo come tempo di attesa..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *