Alfred Gratien Brut: ancora tu?

Recensione champagne Alfred Gratien Brut

In Grandi Champagne 2018-19 faceva il suo ingresso Alfred Gratien, una piccola maison che è un vero baluardo della tradizione champenoise (fermentazione in legno, niente malolattica e, in alcuni casi, tiraggio ‘bouchon liège’), ma è anche un nome che gode di un’altissima considerazione presso gli stessi champenois. Essendo un debutto, abbiamo dovuto un po’ ‘prendere le misure’ ad Alfred Gratien, cosa fatta visitandola diverse volte fino a oggi, confrontandosi con il suo ottimo chef de cave, Nicolas Jaeger, assaggiando vins clairs, champagne del passato, del presente e del futuro.

Continua a leggere

Olivier Bonville e la ‘sua’ Oger

Recensione champagne Franck-Bonville Pur Oger 2012

Lo sapevo, lo sapevamo, ma le degustazioni per Grandi Champagne 2020-21 ce lo hanno poi straconfermato: Olivier Bonville è un produttore d’eccellenza. D’altronde, Avize sembra ispirare in maniera particolare i vigneron: tre dei più grandi nomi in assoluto di tutta la Champagne si trovano in questo villaggio Grand Cru e quelli comunque di valore sono parecchi altri. Poi c’è Franck Bonville, in crescita prepotente sotto la guida di Olivier e per questo destinata a giocare un ruolo sempre più di primo piano.

Continua a leggere

L’Esprit di Henri Giraud è ‘zero pesticidi’, bene, ma soprattutto buono!

Champagne Henri Giraud Esprit Nature

Arriva direttamente dalle degustazioni di Grandi Champagne 2020-21 (in questo momento nella fase più calda delle lavorazioni: fine novembre è dietro l’angolo!) questo bello champagne, che è il simbolo più immediato della nouvelle vague di Henri Giraud, quindi tanta piacevolezza, grande bevibilità e non minore versatilità.

Continua a leggere

La già mitica ‘cassetta Salon’ e i suoi tesori

Cassetta Salon con magnum 2008

È finalmente caduto il velo sul già mitico Salon 2008! Com’è? Non mi odiate, ma non ve lo dico: sarà uno dei protagonisti di Grandi Champagne 2020-21, attualmente in piena fase di impaginazione e stampa, con uscita a fine novembre. A proposito, ieri si è chiusa l’ultima fase della vendita ‘en primeur’ della versione Limited Edition della guida. La versione speciale di Grandi Champagne 2020-21 che, oltre la copertina rigida, comprende un allegato esclusivo, un pratico stopper per le vostre bottiglie e, per chi l’ha richiesta, la dedica personalizzata.

Continua a leggere

Grandi Champagne 2020-21: ecco la copertina!

copertina grandi champagne 2020-21

Terminate le degustazioni, la quinta edizione della guida è nella fase più intensa delle lavorazioni per trasformare in pagine tutte queste degustazioni. D’altronde, come sa chi ci ha già dato fiducia con l’acquisto ‘en primeur’ della Limited Edition (siete stati tantissimi, e mancano ancora 4 giorni, ben più di due anni fa: grazie!), dobbiamo avere le copie per fine novembre… Bene, nel frattempo speriamo che la nuova copertina piaccia.

Continua a leggere

L’annata 2012 in Champagne secondo Fabrice Gass

Alexandre-Filaine Sensuum Vertigo 2012

Questo champagne era, nonostante la produzione irrisoria, destinato a Grandi Champagne 2020-21, invece, durante la visita dello scorso settembre, Fabrice ci ha fatto inaspettatamente assaggiare il prossimo 2013 in anteprima. Così, in guida troverete questa successiva annata, invece qui su LeMieBollicine andiamo a scoprire (con piacere, vero?) il Sensuum Vertigo 2012. Fino alla vendemmia 2007, la gamma Alexandre Filaine contava solo due champagne, entrambi non millesimati: la Cuvée Spéciale (ora Spéciale) e la Cuvée Confidence (ora DMY), con un po’ più Pinot Noir, il tiraggio bouchon liège e almeno cinque anni di cantina.

Continua a leggere

La Grande Cuvée di Krug e il suo punto di svolta

Recensione Krug Grande Cuvée 163ème

Se Jospeh Krug ha fondato la maison omonima e ha delineato i tratti stilistici degli champagne Krug, beh, chi l’ha fatta veramente grande e, soprattutto, ha creato gli antenati degli champagne odierni è stato suo figlio Paul. Fu lui ad acquistare il terreno di rue Coquebert dove ha sede Krug oggi e fu lui a creare la Private Cuvée, poi evoluta in Grande Cuvée da suo pronipote Henri nel 1971 (lanciata nel 1978).

Continua a leggere

Eccezionale: 13 annate di Sir Winston Churchill in verticale!

Verticale Pol Roger Sir Winston Churchill

Negli ultimi tempi, la frequenza di pubblicazione qui su LeMieBollicine si è ridotta e, anzi, abbiamo perfino saltato la pubblicazione di lunedi scorso. Mi dispiace, ma siamo nel pieno delle lavorazioni della guida Grandi Champagne 2020-21, che sarà più che mai un’opera immensa. E spero splendida.

Continua a leggere

Lécaillon e l’evoluzione di quel grande champagne che è il Brut Premier

Degustazione Brut Premier Louis Roederer

Ha perfettamente ragione il grande Charles Philipponnat quando afferma con la massima serenità che la qualità dei brut sans année è oggi decisamente superiore a quella di trent’anni fa, con il 90% di questi buoni, se non addirittura ottimi. D’altronde, come avrete modo di verificare tra un paio di mesi o poco più nella guida Grandi Champagne 2020-21, sono diversi i non millesimati che sono arrivati ad almeno 88/100 e non sono pochi quelli riusciti a raggiungere (o superare…) il fatidico ‘muro’ dei 90/100.

Continua a leggere

Dalla prossima edizione della guida, il valore dei fratelli Gimonnet

Champagne Pierre Gimonnet

Ricordo che una delle più belle chiacchierate in vendemmia fu lo scorso anno con Didier Gimonnet, nel pomeriggio del 3 Settembre presso la cantina della maison, a Cuis. A proposito di vendemmia, il CVIC ha anticipato a sabato scorso, 31 agosto, la riunione per decidere le date della vendemmia 2019 in Champagne ed ecco pubblicate qui di seguito le date decise in riunione, suddivise per villaggio e per varietà. SCARICA IL PDF VENDEMMIA 2019 Però, dire oggi di che tipo di annata si tratterà è presto.

Continua a leggere