Il saluto di Richard è col botto: ecco il Dom Pérignon 2008!

Anno incredibile il 2018 per lo champagne. C’è stata una vendemmia a dir poco unica e sono usciti diversi ‘mostri’ di vini targati 2008. Il primo di questi ‘mostri’ è stato il Cristal, già presentato in anteprima su Grandi Champagne 2018/19, poi, cioè ora, sono usciti il Sir Winston Churchill 2008 di Pol Roger e a seguire, o meglio dal prossimo 1 novembre, pure il Vintage 2008 di Dom Pérignon.

Continua a leggere

La rinascita del Fût de Chêne dà sempre più ragione al coraggio di Claude Giraud

Quando nel 2012 Claude Girard s’è presentato agli appassionati con un Fût de Chêne completamente rivoluzionato, molti sono rimasti perplessi, i più certamente stupiti. Infatti, questo champagne della fortissima personalità, nato con la vendemmia 1990, cessava di essere millesimato (ultimo prodotto il 2000) per farsi non millesimato. Anzi, multimillesimato, o, meglio ancora, MultiVintage, da cui il nome MV. Ci voleva coraggio per fare una cosa del genere, per porre fine a una pietra miliare dell’art champenoise, ma Claude l’ha fatto.

Continua a leggere

Semplicemente strepitoso il Krug Clos du Mesnil 2004…

Certamente sotto l’influsso della Borgogna, in Champagne l’idea del singolo vigneto ha sempre esercitato un fascino, un richiamo di estrema importanza, ispirando i vigneron più ambiziosi e incoraggiandoli a ricercare quelle sfumature esclusive e prodigiose che solo pochissimi, tuttavia, sono riusciti a ottenere. Ciò nonostante, ci sono alcuni (e sono veramente pochi…) vigneti che, per via della loro personalità unica, hanno convinto i loro proprietari a intraprendere la strada del ‘solo’ a prescindere dalla pregiata Regione più a sud.

Continua a leggere

Un terzetto irresistibile di Cristal Rosé: 2007, 2008 e 2009!

Ancora Cristal? Beh, sì, permettetemelo, d’altronde è il vino del momento: l’annata 2008 lo ha portato ancor più alla ribalta, lanciandolo nella categoria del ‘most wanted’. Proprio la scorsa settimana, Massimo Sagna mi ha confessato di non sapere più come fare a causa dell’incredibile numero di richieste avute e di trovarsi in forte difficoltà visto che alcuni clienti, pur di averlo, stanno rasentando le minacce.

Continua a leggere

L’eccezionale ‘Cuvée du Bicentenaire’ di Billecart-Salmon

Domenica 17 giugno, con un sontuoso evento presso lo Château de Mareuil, che ha accolto più di 2.000 invitati, Billecart-Salmon ha festeggiato il prestigioso traguardo dei 200 anni, essendo stata la maison fondata nel 1818.

Continua a leggere

Eccezionale anteprima Cristal: il capolavoro di Lécaillon!

No, non mi riferisco al già mitico Cristal 2008, che è finalmente in consegna in Italia da pochi giorni… Beh, a dirla tutta anche quello è un capolavoro di Jean-Baptiste Lécaillon e, non a caso, è la prima volta che assegno 100/100 a uno champagne (su Grandi Champagne 2018-19) neanche d’annata, come si suol dire, ma addirittura prima che esca. E, in proposito, pare proprio che ci abbia visto giusto, perché i primi commenti da parte di chi lo ha appena assaggiato sembrano entusiasti.

Continua a leggere

Champagne Salon e… la ‘regola’ del sette!

Lo scorso anno, un po’ a sorpresa, Salon ha rimesso sul mercato alcune bottiglie di 1997 grazie a una splendida idea del suo presidente Didier Depond: solo 2.017 (guarda caso…) bottiglie rimaste sui lieviti ben 19 anni. Salon non aveva mai fatto operazioni di dégorgement tardif, ma personalmente trovo che una maturazione sui lieviti molto più lunga abbia giovato tanto, tantissimo a Salon, perché è stato uno dei più buoni che abbia mai assaggiato.

Continua a leggere

Il ‘misterioso’ Dom Pérignon P2 1999…

Lo avevo promesso ed eccomi finalmente a parlare di un Dom Pérignon molto particolare, il P2 1999. Particolare perché è arrivato sul mercato in maniera bizzarra: solo 99 bottiglie per l’Italia, vendute direttamente attraverso un canale specifico di MHI. Punto e basta. Per questo, la maggior parte degli appassionati ha pensato che dal P2 1998 si sia passati direttamente al P2 2000 ed effettivamente all’inizio rimasi pure io sorpreso di questo salto. Infatti, mi sembrava strano che la linea P2 mancasse un’annata particolarmente riuscita per Dom Pérignon.

Continua a leggere

Grande anteprima: il nuovo champagne di Vilmart!

Nel corso del mio ultimo viaggio, ottimamente accompagnato da Vania Valentini e dalla sommelier Alessia Occhipinti (che presto vedremo debuttare ad AIS Milano come relatrice in una serata dedicata ad alcuni piccoli récoltant), non poteva certo mancare un nome a me caro come Vilmart.

Continua a leggere

Il grande Erick De Sousa e il futuro della Cuvée des Caudalies

Da De Sousa c’ho messo le tende! Scherzi a parte, ma ultimamente sto effettivamente vistando molto frequentemente questo vigneron di Avize, che, amicizia personale a parte, considero uno dei produttori in assoluto ‘migliori’ della Champagne tutta. Però, a differenza di tutte le visite passate, questa è stata veramente speciale perché siamo stati accolti (il sottoscritto era accompagnato da Vania Valentini e dalla sommelier Alessia Occhipinti) da tutta la famiglia De Sousa al gran completo, quindi Erick, sua moglie Michelle e i tre figli Charlotte, Julie e Valentin.

Continua a leggere