Campari acquisisce Champagne Lallier

Maison Lallier

La maison di Aÿ e i suoi champagne li abbiamo conosciuti più volte tanto qui sul sito LeMieBollicine, quanto nell’ultima edizione (2020-21) della guida Grandi Champagne. Ebbene, recentemente Lallier ha fatto molto parlare di sé per il fatto di essere entrata in orbita Campari. Qualcuno potrebbe obiettare “beh, dov’è la notizia visto che se n’è già parlato?” e, in effetti, prima i rumors e poi la conferma ufficiale hanno già portato a conoscenza del pubblico questa particolare acquisizione.

Continua a leggere

Lutto in casa Pol Roger

Ho appreso ieri, con una telefonata di Laurent d’Harcourt (presidente di Pol Roger), della scomparsa della signora Chantal, moglie di Christian de Billy e mamma di Laurence, Evelyne, Véronique, Hubert e Axelle. Nata nel 1932 a Epernay, Chantal era la figlia più piccola di Louis Budin (storico direttore di Perrier-Jouët e sindaco di Epernay) e nel 1955 aveva sposato Christian de Billy, quarta generazione dei Pol Roger (sua mamma era Antoniette Pol Roger). La signora Chantal era purtroppo malata da tempo.

Continua a leggere

Stéphane Baschiera scrive a tutto il personale Moët

Gli italiani conoscono bene Stéphane Baschiera, visto che è stato il primo amministratore delegato della (allora) neonata Moet-Hennessy Italia. Ha fatto molto bene in Italia Monsieur Baschiera, persona tra l’altro di una simpatia unica, visto che poi è stato richiamato in Francia da LVMH per affidargli prima la presidenza di Ruinart e successivamente di Veuve Clicquot. Ovviamente, il nostro ha fatto molto bene pure in questi due ruoli, visto che è stato poi elevato alla presidenza di Moët nel marzo del 2012.

Continua a leggere

Il Covid-19 e lo spirito degli champenois: Clément Pierlot

Clément Pierlot

Non voglio assolutamente entrare nella discussione (men che meno nella polemica) di come il nostro Paese stia affrontando il virus, né di come lo stiano affrontando gli altri in Europa. Invece, da cronista dello champagne, vorrei semplicemente raccontare lo spirito che hanno in questo momento gli amici champenois e come stanno vivendo la situazione. A tal proposito, Monsieur Paul-François Vranken, PDG del gruppo omonimo, mi ha ieri personalmente inoltrato questa lettera con permesso di divulgarla. Si tratta della lettera scritta dallo chef de cave di Pommery, Clément Pierlot, a tutti coloro lavorano in Maison.

Continua a leggere

L’annata 2019 e… ‘le miracle champenois’

Vendemmia uva in Champagne

Si dice che nei momenti difficili vengano fuori i grandi. Così, quando l’annata 2019 sembrava destinata al disastro, ecco le caratteristiche uniche della Champagne venire fuori e farne un’annata eccellente. Anzi eccezionale. Già, perché dopo gli strombazzamenti della 2018, permettetemi di dire che sarebbe giusto rivedere al ribasso quest’ultima e, al contrario, portare sugli scudi la 2019, che si collocherà senza dubbio tra le migliori in assoluto della decade e forse anche del ventennio. E pensare, invece, che in estate si parlava di un’annata media… Vediamo.

Continua a leggere

In via di annullamento ‘Le Printemps des Champagnes’

La scorsa settimana in Champagne era nell’aria, ma ora c’è l’ufficialità: la manifestazione Le Printemps des Champagnes, in origine programmata per il periodo del 17-22 aprile, è stata annullata. Questo l’annuncio: “Nous sommes tristes de vous informer que Le Printemps des Champagnes n’aura pas lieu compte tenu de l’évolution rapide de la pandémie actuelle de Coronavirus en France et dans le monde. Nous vous donnons RDV l’année prochaine du 16 au 21 Avril 2021”.

Continua a leggere

Nuova distribuzione: Philarmonica acquisisce (anche) Devaux

L’azienda bresciana di Guido Folonari allarga il proprio portfolio di distribuzione e lo fa nel settore dello champagne, dove vanta un’esperienza invidiabile (ha storicamente distribuito Ruinart e dal 2012 distribuisce Charles Heidsieck). Tra l’altro, lo scorso anno Philarmonica ha fatto registrare una performance straordinaria, avendo chiuso il 2019 con bel +40% rispetto al 2018; il tutto considerando che, dall’inizio della distribuzione di Charles Heidsieck in Italia, l’azienda bresciana era sempre cresciuta anno dopo anno.

Continua a leggere

Champagne: prime anticipazioni sul mercato del 2019

calici di champagne

Ci vorrà ancora un po’ per avere i dati ufficiali, ma intanto filtra qualche indiscrezione sui dati delle spedizioni di champagne nel 2019. I primi due, i più importanti, farebbero segnare una nuova, lieve contrazione della quantità (297.500.000 bottiglie), pari a -1,6% rispetto al 2018 – che a sua volta era già stato in contrazione -, e, al contrario, un nuovo record di fatturato: oltre 5 miliardi di Euro. Si parla addirittura di un +2% rispetto al dato già clamoroso del 2018 e sarebbe il terzo consecutivo in tal senso.

Continua a leggere

Champagne: record di fatturato e rivoluzione!

champagne

Sono stati ufficializzati i primissimi dati relativi al mercato 2018 dello champagne. Innanzitutto, viene confermato quanto era già trapelato da qualche settimana, ovvero un record di fatturato che bissa quello del 2017, con 4,9 miliardi di euro… anzi no. Intendo dire che la cifra esatta all’euro ancora non è stata rivelata, ma, essendo stato dichiarato un incremento di fatturato dello 0,3% rispetto al 2017, vuol dire che c’è qualcosa in più.

Continua a leggere