Champagne: conosciamolo meglio

bottiglie moet chandon

Per gli appassionati questo articoletto potrà risultare meno interessante, però ritengo giusto offrire a quanti si avvicinano, o vogliono sapere di più di questo fantastico mondo uno strumento utile, magari anche ad apprezzare una grande bottiglia o comprendere la grandezza dei millesimati storici. Bene, provo a farlo semplicemente (ma mai con banalità…), attraverso una serie di punti chiave. Non si tratta, pertanto, di un vero e proprio glossario come quello pubblicato nella guida “Grandi Champagne 2012”, bensì una spiegazione dei termini e dei concetti chiave. Spero piaccia.

Continua a leggere

Da oggi Moët-Hennessy Italia distribuisce Ruinart

Chef de cave di Ruinart Frédéric Panaïotis e una bottiglia di Champagne Ruinart

Prima con Krug e oggi con Ruinart la filiale italiana di Moët-Hennessy si uniforma alle altre di tutto il mondo distribuendo sul proprio territorio di competenza tutte le maison di champagne del gruppo destinate all’export, quindi Moët & Chandon, Dom Pierre Pérignon, Veuve Clicquot, Krug e, appunto dal 2 aprile, anche Ruinart. Che è la più antica maison di champagne in assoluto, fondata il 1 settembre 1729 da Nicolas Ruinart, nipote di Dom Thierry, monaco benedettino che unì le sue esperienze enologiche e le sue geniali intuizioni a quelle di Dom Pérignon.

Continua a leggere

Mumm e F1, un solido matrimonio

champagne Mumm

È stato annunciato ieri che G.H. Mumm continuerà a essere lo champagne ufficiale del Campionato Mondiale di Formula 1. Il rinnovo dell’accordo è stato messo a punto dalla divisione Martell-Mumm-Perrier Jouët di Pernod-Ricard (proprietaria delle maison) e da Beta Prima, società che detiene i diritti della F1.

Continua a leggere

Champagne, i dati export del 2011

bottiglie di champagne in cantina

Puntuale, il CIVC ha ufficializzato i dati relativi alla bottiglie di champagne che hanno lasciato le cantine delle maison nel corso del 2011. Ci si aspettava un ottimo risultato e, in effetti, sono state vendute complessivamente circa 323 milioni di bottiglie, per un valore di 4,4 miliardi di euro e una crescita quantitativa del 7% rispetto all’anno passato.

Continua a leggere

Anteprima: Philarmonica distribuisce Charles Heidsieck

logo charles heidsieck

Era nell’aria: con il passaggio della distribuzione di Ruinart a Moet-Hennessy Italia, che avverrà il prossimo aprile nell’ottica di una standardizzazione di tutte le filiali del Gruppo, Philarmonica sarebbe rimasta “scoperta” sul fronte champagne. Ma la dinamica azienda bresciana con Guido Folonari al timone non si è certo fatta trovare impreparata e si è mossa per tempo per far fronte a questa mancanza.

Continua a leggere

San Valentino: all’insegna dello champagne, ma senza follie…

Foto emblematica ripresa dal sito Vitisphere.com, il primo a dare la singolare notizia, poi ripresa da molti altri, anche in Italia. Il fatto che lo champagne sia, oltre che il “re dei vini”, anche un simbolo del lusso, della festa, delle celebrazioni ha portato a diverse bizzarrie, per non dire vere e proprie storture. Ma quando pensavo di averle viste proprio tutte, comprese le “frizzanti” esternazioni di rapper & Co, eccone una nuova: in occasione di San Valentino, pare che l’hotel extra lusso di Londra Cadogan proponga un esclusivo “bagno di champagne”.

Continua a leggere

Louis Roederer a gonfie vele

Frédéric Rouzaud e Jean-Baptiste Lécaillon.

Frédéric Rouzaud, Presidente della Louis Roederer, insieme allo chef des caves, il bravissimo Jean-Baptiste Lécaillon. “Un anno eccellente, anzi un anno record che ha battuto il precedente del 2010”, così Frédéric Rouzaud, Presidente della Louis Roederer  e discendente diretto del fondatore. “Per noi sta andando molto bene – continua Rouzaud – con un primo semestre euforico e un secondo più nella media, visto che non avremmo mai potuto seguire il ritmo di vendite del primo.

Continua a leggere

Champagne, i dati dell’ultima vendemmia

Secondo il CIVC , la vendemmia dell’anno appena passato ha fruttato nell’intera denominazione Champagne 445.157.534 chilogrammi d’uva, ma di questi 92.753.029 kg sono stati accantonati come “riserva individuale”. Tradotto in numero di bottiglie, significa che il 2011 ha un potenziale di 305.376.521 bottiglie e di 80.375.242 bottiglie per la riserva. Facendo due conti, significa che verrebbero impiegati 1,457 kg di una per una bottiglia, quindi perfettamente nella norma, mentre la riserva quoterebbe 1,154 Kg/bottiglia..

Continua a leggere

Moët & Chandon: nuovo incarico di prestigio per Baschiera

Stephane Baschiera, nuovo presidente di Moët & Chandon

Stéphane Baschiera, 52 anni, è stato nominato Presidente di Moët & Chandon. Per il bravo e simpatico manager francese si tratta dell’ennesimo incarico di prestigio al termine di una carriera sfolgorante che lo ha già visto prima alla testa della maison Ruinart e successivamente di Veuve-Clicquot. Prima ancora, però, Baschiera era stato l’amministratore delegato di Moët-Hennessy Italia, periodo durante il quale non solo ha imparato la nostra lingua, ma anche apprezzato particolarmente la nostra gastronomia, di cui è tuttora un grande estimatore.

Continua a leggere

Pol Roger è distribuita da Heres

Tappo bottiglia Champagne Pol Roger

A seguito del nuovo accordo tra la Tenuta di Biserno dei fratelli Piero e Lodivico Antinori e la Heres, tutti i vini prodotti dalla tenuta di Bibbona (LI) e anche gli champagne Pol Roger da questa importati in Italia saranno distribuiti dal gruppo aretino su tutto il territorio nazionale in esclusiva.

Continua a leggere