Il 2021 inizia alla grande con Diebolt-Vallois!

Champagne Diebolt-Vallois Fleur de Passion 2012

Buon Anno a tutti! Prima di andare a scoprire la nuova annata di questo champagne semplicemente meraviglioso, mi si permettano due parole di ringraziamento. Sì, a costo di ripetermi ancora una volta, voglio ringraziare tutti quanti hanno acquistato il libro ‘La Mia Champagne’: speravo in un buon successo, ma uno di tale portata mi ha stupito. E commosso. Il libro è perfino il più venduto della categoria ‘vini e cocktail’ su Amazon e da ieri è esaurito sul celebre marketplace, mentre è ancora disponibile qui sul sito.

Continua a leggere

Qualche idea per brindare bene a Capodanno

champagne capodanno

Il 2020 volge al termine, finalmente dovrei dire: il celebre detto ‘anno bisesto, anno funesto’ si è rivelato drammaticamente vero. Da parte mia, comunque, un aspetto positivo il 2020 ce l’ha avuto: è uscito il mio primo libro, ‘La Mia Champagne’ e il successo clamoroso riscontrato in neanche un mese ha in piccola parte mitigato i tanti, troppi aspetti negativi del 2020.

Continua a leggere

Buone nuove, anzi… ottime nuove dalla Franciacorta

Franciacorta Le Vedute Rosé

Continua perentoria la direzione della Franciacorta verso una viticoltura e un’enologia sempre più sensibili alle esigenze della ‘bollicina’ contemporanea di cui sono, fortunatamente, testimone ormai da anni in prima persona. Un balzo in avanti sinonimo di maturità per questa regione vitivinicola che vede le sue prime bottiglie di vini spumanti nel 1961 e che ci ha offerto, nel tempo, grandi etichette, ineccepibili in termini di eleganza ed equilibrio, ma che oggi porta in dote un’immagine tutta nuova, quantomeno aggiornata.

Continua a leggere

Auguri di Buon Natale e grazie per il successo de ‘La mia Champagne’!

Alberto Lupetti con libro La mia Champagne

È con estremo piacere che desidero esprimere ancora una volta la mia gratitudine a tutti quanti hanno acquistato il libro ‘La Mia Champagne’. E vi ringrazio una seconda volta per la pazienza che avete dimostrato nell’attenderlo: purtroppo le spedizioni con corriere a ridosso delle feste di fine anno sono un incubo e qualcuno ha ricevuto la sua copia con un po’ di ritardo, qualcun altro (fortunatamente pochissimi, ma mi dispiace veramente) ancora no. Ma arriverà. Incidenti di percorso a parte, purtroppo indipendenti dalla mia, dalla nostra volontà, sono veramente commosso dal successo del libro.

Continua a leggere

Pommery Louise, la cuvée de prestige che… ti permette di scegliere!

Degustazione Pommery Louise 2004, Nature e Brut

Scegliere tra cosa? Semplice, tra l’essere dosata o meno. Stesso vino, ma due opzioni: classico dosaggio (5 g/l, quindi extra-brut, a dispetto del fatto che sull’etichetta ci sia scritto brut), oppure pas dosé (Nature).

Continua a leggere

Libro ‘La Mia Champagne’: grazie di cuore!

Quando abbiamo lanciato la prevendita promozionale del libro ‘La Mia Champagne’ speravamo in un successo di un certo rilievo, certo, ci mancherebbe, ma non potevamo neanche lontanamente immaginare un successo di tale portata! Parliamo di numeri a quattro cifre e, considerando la settorialità della pubblicazione e la vendita a sulla fiducia (o a scatola chiusa, fate un po’ voi…) è un risultato eccezionale. Per questo grazie, grazie e ancora grazie! E grazie anche per la pazienza, ci mancherebbe.

Continua a leggere

La bella sorpresa del Rosé di Marc Hebrart

Champagne Marc Hebrart Rosé

Prima di andare a conoscere da vicino questo champagne rosé che tanto favorevolmente mi ha impressionato, permettetemi due parole sul mio libro ‘La Mia Champagne’. Ho avuto la primissima copia venerdì scorso, dopo aver letteralmente assediato Alessandro della Tipografia Ostiense per forzare i tempi… La prima presa di contatto è stata più che confortante: il volume, veramente importante per impatto, è bellissimo. E i contenuti? Non devo essere io a dirlo, ma voi, ovviamente.

Continua a leggere

Il primo, vero Charles di Cyril Brun è anche migliore!

Recensione Charles Heidsieck Brut Réserve

Un mesetto fa abbiamo conosciuto da vicino la ‘Collection Crayères’ 2020 di Charles Heidsieck, che per questa edizione prevede quasi interamente dei vecchi Brut Réserve, quando si chiamavano anche ‘Mise en Cave’. Dei ‘semplici’ sans année, quindi, anzi in teoria, ma con quindici, venti, anche trenta e più anni sulle spalle, soprattutto in forma a dir poco strepitosa, cosa a senza dubbio inusuale per champagne di questa categoria.

Continua a leggere