In Champagne splende una stella: Billecart-Salmon!

Billecart-Salmon Blanc de Blancs

Nonostante abbia sempre sfoderato un’ottima prestazione, sono sicuro che nella prossima edizione (2020-21) della guida Grandi Champagne Billecart-Salmon possa superarsi. Maison dell’anno per il 2019? Vedremo, intanto posso affermare senza timore di smentita il suo stato di grazia, per via di un’illuminata direzione della famiglia (dai fratelli François e Antoine, alla nuova generazione, con Mathieu appena nominato PDG e Nicolas all’export), ma anche grazie a un reparto tecnico di prim’ordine.

Continua a leggere

Cambia il nostro bicchiere ‘ufficiale’: al via la collaborazione con Lehmann-Jamesse!

bicchieri Lehmann-Jamesse

Con la nascita della guida Grandi Champagne (2011) e quella successiva del sito LeMieBollicine (2012) s’è presentata l’esigenza di avere un bicchiere unico e univoco per tutte le degustazioni. Un vero e proprio strumento di lavoro che permettesse di valutare ogni champagne (o spumante…) assaggiato a parità di condizioni. D’altronde, oramai sappiamo bene che il bicchiere non è un mero pezzo di vetro, bensì uno strumento per far esprimere al meglio il vino e, quindi, goderlo parimenti nel migliore dei modi.

Continua a leggere

Rochet-Bocart: il debutto di Mathilde è subito da applauso!

Champagne Rochet-Bocart Blanc de Noirs

Bentrovati e Buon Anno a tutti! Personalmente, come ho detto nell’ultimo articolo, sarà un anno molto intenso, non foss’altro per l’atteso lancio del libro ‘La Mia Champagne’ e l’inizio delle degustazioni della nuova edizione (2020-21) della guida ‘Grandi Champagne’. Senza fermare l’attività delle Masterclass né trascurare questo sito! A tal proposito, iniziamo il 2019 con una chicca… Alberto Lupetti Ho detto più volte che è difficile trovare produttori di champagne degni di nota che non siano già conosciuti.

Continua a leggere

Gli champagne simbolo del 2018

gli champagne del 2018

(che poi sono anche consigli per brindare bene alla fine dell’anno…) Per queste ultime feste abbiamo volutamente evitato i triti consigli per brindare in occasione del Natale, però non possiamo esimerci dai suggerimenti per la fine dell’anno. Non i classici consigli di brindisi, però, bensì una carrellata di champagne che per un motivo o per l’altro hanno un po’ simbolizzato questo 2018. Bando alle ciance, dunque, e scopriamo queste etichette.

Continua a leggere

Le bollicine di Moser: fierezza e gentilezza

Moser Trento Doc

Questa non è la storia di un uomo, un campione, un ciclista, bensì la storia di una famiglia, che da tre generazioni produce vini dalla personalità completamente adesa al suo territorio, il Trentino. Una piccola realtà nel mondo vitivinicolo incastonata tra queste montagne, non solo preposta alla produzione di vini spumanti, ma anche a quella di vini fermi, cristallini, solidi e freschi come il Müller-Thurgau, il Moscato Giallo e il Riesling Renano.

Continua a leggere

Buon Natale a tutti gli appassionati di champagne!

info e numeri champagne

Il sottoscritto e tutti quanti collaborano con il sito LeMieBollicine e con la guida Grandi Champagne augurano Buon Natale ai tanti amici che ci seguono e ci danno sempre più fiducia, visti i numeri in crescita delle visite qui sul sito e il sold-out della guida: grazie! Oggi è lunedi, ma, in luogo della consueta recensione, proponiamo una infografica che sintetizza l’universo champagne. Speriamo sia un piccolo dono gradito tanto per il grande pubblico, quanto per gli appassionati.

Continua a leggere

L’ora più… luminosa: il Sir Winston Churchill 2008 scala il vertice!

Sir Winston Churchill 2008

Man mano, i top champagne targati 2008 stanno progressivamente arrivando sul mercato e, anche se ci vorranno diversi anni prima che il cerchio si chiuda, oramai è chiaro che siamo di fronte ad autentici capolavori. Che sono stati giustamente paragonati agli eccezionali champagne del 1988, nonostante in molti ritengano che possano essere addirittura migliori quando avranno anch’essi vent’anni sulle spalle, per via dei progressi fatti tanto in vigna, quanto in cantina.

Continua a leggere

Una ‘tesi’ da… bacio accademico

Barone Pizzini Tesi UNO

Come ho già scritto diverse volte, trovo che in Franciacorta, oggi, i produttori abbiano finalmente trovato il coraggio di sperimentare, tentare strade nuove e personali, senza tuttavia mai snaturare quella che è la personalità precipua di una Denominazione in grado di offrire, da sempre, vini di estrema eleganza, frutto, solarità. Un esempio ne è Barone Pizzini, che ha presentato, in occasione della celebrazione dei suoi 20 anni in viticoltura biologica (certificata), la sua ultima creazione: Tesi Uno, cuvée scaturita dalla volontà di riscoprire un antico vitigno di questa zona, l’Erbamat.

Continua a leggere

Libro ‘La Mia Champagne’: appuntamento al 2019!

copertina la mia champagne

Non me ne vorrete – spero – se inizio la settimana non con la consueta recensione, bensì parlando del mio libro, visto anche che in diversi mi chiedono notizie da tempo. E di questo vi ringrazio sin d’ora! Non pensavo di scrivere un libro. Almeno non ora. Per responsabilità: credo che per scrivere un libro, su qualsiasi argomento, sia necessario saperne tanto, tantissimo, avere un’esperienza notevole. Altrimenti, dedicarvisi dopo esperienze sommarie credo sia un imperdonabile atto di arroganza, oltre che una presa in giro per i lettori.

Continua a leggere

Anteprima Amour de Deutz 2009: piacevolezza travolgente

Champagne Amour de Deutz 2009

Siamo generalmente convinti che qualità e quantità non possano andare a braccetto. Non è facile, è vero, ma non è impossibile. Nello champagne ce lo dimostra Deutz: acquistata nel 1993 dalla famiglia Rouzaud (Louis Roederer), produceva all’epoca 800.00 bottiglie, oggi, invece, ne produce 2,5 milioni a fronte di un netto incremento anche della qualità. Il tutto grazie all’abile guida di Fabrice Rosset, nominato Presidente nel 1995 e tuttora al vertice della maison di Aÿ.

Continua a leggere