La Chapelle du Clos si conferma al vertice di Cazals

La Chapelle du Clos 2014

Si è ormai quasi chiusa la vendemmia 2020 in Champagne, un’annata che sarà ricordata come una delle più particolari, nonché una delle più precoci, almeno secondo le indicazioni di inizio di raccolta fornite dal CIVC, che hanno seguito soltanto molti ‘livreur au kilo’ e alcune grandi maison, mentre la maggior parte dei produttori di maggior rilievo ha atteso, soprattutto nella Côte des Blancs. In linea di massima è stata un’annata mediamente calda e molto, molto secca. È mancata l’acqua in estate e questo ha reso il ciclo vegetativo tra fioritura e la maturazione corto.

Continua a leggere