Cristal, la qualità (eccezionale) oltre l’immagine

Tre bottiglie champagne Cristal Louis Roederer

Mi dà particolarmente fastidio vedere la faccia dei più, professionisti del settore compresi, quando parlo loro del Cristal, cuvée de prestige di Louis Roederer, di quanto questo champagne si collochi tra l’eccellente e lo straordinario a seconda dell’annata. Questo perché lo champagne Cristal soffre oramai di un’immagine di champagne da esibizionisti, scelto puntualmente da chi vuole ostentare la propria ricchezza: volenti o nolenti, tutto ciò diventa una vera e propria tara per chi lo assaggia, che finisce per maldisporsi inconsapevolmente.

Continua a leggere

Louis Roederer a gonfie vele

Frédéric Rouzaud e Jean-Baptiste Lécaillon.

Frédéric Rouzaud, Presidente della Louis Roederer, insieme allo chef des caves, il bravissimo Jean-Baptiste Lécaillon. “Un anno eccellente, anzi un anno record che ha battuto il precedente del 2010”, così Frédéric Rouzaud, Presidente della Louis Roederer  e discendente diretto del fondatore. “Per noi sta andando molto bene – continua Rouzaud – con un primo semestre euforico e un secondo più nella media, visto che non avremmo mai potuto seguire il ritmo di vendite del primo.

Continua a leggere