Cinque top champagne per chiudere l’anno alla grande!

champagne a capodanno

Stiamo per salutare il 2017 e la fine dell’anno fa segnare senza dubbio il picco nel consumo dello champagne. L’appassionato avrà già selezionato per tempo le bottiglie da stappare, ma molti – la maggior parte – decidono spesso alla fine quale bottiglia sugellerà la fine dell’anno passato e l’inizio del nuovo. In questa piccola rassegna suggeriamo cinque champagne ‘di peso’, per rendere veramente indimenticabile questo momento di festa…   Diebolt-Vallois Fleur de Passion 2007 Ultima visita da questo piccolo, bravissimo produttore di Cramant.

Continua a leggere

I dodici champagne imperdibili per un appassionato

champagne per appassionati

Questo articolo mi è stato molto acutamente suggerito da un lettore, Giacomo, che mi chiedeva, nello spazio commenti del pezzo “Quali sono gli champagne più pregiati al mondo?” di suggerire una serie di champagne ‘da intenditori’, quindi quelle bottiglie che un appassionato non dovrebbe assolutamente mancare, almeno una volta nella vita. Ottima idea! Così ho pensato di fare una ‘top 10’, anzi due, una dedicata proprio a questi champagne da appassionati, ma anche un’altra articolata sugli champagne imperdibili per il grande pubblico.

Continua a leggere

Blanc de blancs Pol Roger: champagne da intenditori

verticale Pol Roger Brut Blanc de Blancs Vintage

  Sapete a chi ha tributato, qualche anno fa, il suo primo 100/100 Richard Juhlin? A un Pol Roger 1928. Ovviamente non può trattarsi del Sir Winston Churchill, ma non si tratta neanche del Vintage, bensì del Blanc de blancs (millésime, ovviamente). Per carità, diverse maison hanno un blanc de blancs – millesimato o meno – nella loro gamma, ma in Pol Roger questa etichetta riveste un ruolo importantissimo.

Continua a leggere

Anteprima Pol Roger Cuvée Sir Winston Churchill 2002

pol roger

Tra i grandi champagne, tra quei 7-8 che hanno contribuito a cristallizzare il mito (e renderlo inavvicinabile…) di questo vino d’eccezione, ma anche in grado di muoversi costantemente su livelli di assoluta eccellenza, figura a buon diritto la Cuvée Sir Winston Churchill, etichetta di punta di Pol Roger. Ho parlato recentemente del Sir Winston, del 2000 segnatamente, che ha confermato quanto appena detto anche e soprattutto in un’annata più di immagine che di sostanza.

Continua a leggere

Champagne Pol Roger, tra riassaggi e novità

laurent d'harcourt

Sulla prestigiosa Avenue de Champagne a Epernay ha sede anche Pol Roger, una delle maison che gode della più alta reputazione. Anzi, i suoi vini sono sempre molto apprezzati, soprattutto nel Regno Unito (mercato storico per la maison, anche grazie a Churchill) e… in Italia, in questo caso grazie all’opera dell’importatore Heres. Non solo. Pol Roger è rimasta tra le sole quattro grandes marques ancora familiari e indipendenti, nel senso che sono tuttora di proprietà dei discendenti del fondatore (insieme a Billecart-Salmon, Bollinger, Louis Roederer).

Continua a leggere

Vintage, il grande champagne di Pol Roger

bottiglia champagne vintage 2002 pol roger

Innanzitutto, complimenti a Claudia Bondi, che ieri sera ha conquistato a Milano il titolo italiano del concorso Ambassadeurs du Champagne 2013. Se l’è vista con due bravissime – e non meno preparate – appassionate del calibro di Livia Riva (La Dame) e Marinela Ardelean, due care amiche del sottoscritto, tra l’altro. Ora deve prepararsi per la finalissima di Epernay: in bocca al lupo! Ma vendiamo a noi. Parlando dell’eccellente Rosé 2004 di Pol Roger avevo detto che sarei tornato sull’argomento con il millesimato blanc, ovvero il Vintage della maison di Epernay.

Continua a leggere

Pol Roger Rosé 2004: un grande champagne che sa anche osare a tavola

bottiglia champagne pol roger rosé 2004

Nella seconda edizione della guida Grandi Champagne avreste dovuto trovare, nell’ambito di Pol Roger, il Vintage 2002 e il Rosé 2004, però, grazie alla gentilezza e alla stime che ha per me Laurent d’Harcourt, abbiamo ricevuto in anteprima il Vintage 2004 e il Rosé 2006, dunque troverete pubblicati questi ultimi. Pertanto, mi sembra giusto raccontare qui su Lemiebollicine i due precedenti, iniziando dal Rosé 2004, anche perché, come nella tradizione di Pol Roger, i millesimati sono sempre eccellenti e vantano un potenziale di invecchiamento assolutamente straordinario.

Continua a leggere

Il paradiso è… pizza e champagne! Prima puntata: la regina Margherita

immagine di pizza margherita, ottima con champagne di classe

Envie de bulles – Chiara Giovoni Il cibo più buono del mondo è la pizza e il vino più buono del mondo è lo champagne. Dopo questa affermazione che mi vedrà  seppellita sotto una sassaiola di lanci di ciabatte virtuali da parte di chi non concorda (lasagnofili borgognofili in primis), mi spolvero metaforicamente dall’orma dell’ultimo modello di Havaianas tirato con veemenza e procedo con l’argomentazione.

Continua a leggere

Pol Roger è distribuita da Heres

Tappo bottiglia Champagne Pol Roger

A seguito del nuovo accordo tra la Tenuta di Biserno dei fratelli Piero e Lodivico Antinori e la Heres, tutti i vini prodotti dalla tenuta di Bibbona (LI) e anche gli champagne Pol Roger da questa importati in Italia saranno distribuiti dal gruppo aretino su tutto il territorio nazionale in esclusiva.

Continua a leggere