Visitare la Champagne: qualche altro consiglio

vista delle vigne in champagne

Pochi giorni e sarà Pasqua. Da quanto sto sentendo, sono veramente tantissimi gli appassionati che, nella settimana immediatamente successiva, visiteranno la Champagne. Io stesso sarò alla guida di un piccolo gruppo per un tour che si preannuncia unico e indimenticabile… ma non è di questo che voglio parlare, ovviamente. Ho già avuto modo di dedicare tre puntate ai consigli per andare in Champagne, Dove DormireDove Mangiare, e Cosa Vedere e Dove Acquistare e credo di essere stato abbastanza esaustivo. Ciò nonostante, ecco alcuni piccoli aggiornamenti.

Continua a leggere

Consigli per visitare la Champagne: cosa vedere, dove acquistare

mappa champagne

Eccoci qua, finalmente: dopo aver visto come arrivare in Champagne, dove dormire e dove mangiare è finalmente il momento di vedere cosa fare. Beh, cosa fare lo sappiamo benissimo, assaggiare tanti champagne, ma non solo… Visite Iniziamo dai grandi nomi: maison del calibro di Moët & Chandon, Veuve Clicquot, Pommery, Mumm, Piper-Heidsieck, ma anche Mercier (champagne riservati al mercato francese), Taittinger e Perrier-Jouët e altre sono visitabili senza appuntamento.

Continua a leggere

Consigli per visitare la Champagne: dove mangiare

champagne itinerari di viaggio

Bene, siamo arrivati in Champagne e abbiamo anche trovato un ottimo alloggio (da leggere i consigli su dove dormire in champagne), però, tra una visita e l’altra, dove andiamo a mangiare? Vediamo un po’, sempre sulla base della mia esperienza personale.  La BanqueSulla piazza principale di Epernay, da dove inizia Avenue de Champagne e a due passi dal CIVC, c’è questa moderna brasserie ricavata all’interno dei locali di una ex banca, da cui il nome. Gustose e ricche insalate, ottima tartare di manzo alla francese, buone le carni.

Continua a leggere

Consigli per visitare la Champagne: dove dormire

cartello che indica il giro turistico in champagne

In molti mi chiedono consigli per visitare la Champagne, altri proprio di organizzare dei viaggi. Confesso che sto pensando a questa seconda opzione, ma è piuttosto complicato perché sarebbe necessaria un’organizzazione quasi da agenzia di viaggio. Comunque, vedremo. Più semplice, invece, il primo caso e così, anziché dare consigli al singolo, ho pensato di darli pubblicamente a tutti quanti seguono questo sito, con l’esperienza di oltre 80 viaggi in Champagne. La mappa di Google che mostra la regione Champagne-Ardenne (evidenziata dal bordo rosa), circa 150 Km a est di Parigi.

Continua a leggere