Gli champagne Vilmart? Una sicurezza! Sempre

Vilmart Grand Cellier d’Or 2014

A costo di ripetermi: considero Laurent Champs uno dei migliori produttori di champagne. Da quando ha ricevuto il testimone di Vilmart dal papà René (1990) è riuscito nell’impresa di fare crescere ulteriormente quelli che erano già champagne d’eccellenza. E pensare che, come ripete lo stesso Laurent, “Vilmart è un paradosso, perché fa champagne da Chardonnay in terra di Pinot Noir!”, però forse è proprio questa la sua forza.

Continua a leggere

Un altro splendido Vilmart Cœur de Cuvée, anche se 2011…

Champagne Vilmart Cœur de Cuvée 2011

C’è un detto in Champagne che recita “année de un, année de rien”. Beh, guardandosi indietro il detto sembra aver ragione (2001 annata critica, 1991 di valore molto simile, 1981 un po’ meglio ma difficile, 1971 buona solo per alcuni produttori, 1961 ancora difficilissima e così via) e anche guardando la più recente (2011) le cose non è che siano poi state un gran che meglio.

Continua a leggere

Brilla una stella in Champagne, è Laurent Champs (Vilmart)

Degustazione Grand Cellier d’Or 2013

Qualcuno dice che oggi non ha più senso parlare di ‘champagne de maison’ e ‘champagne de vigneron’. Forse è in parte vero per i primi, visto che alcune Grandes Marqueshanno iniziato a fare vini sempre più legati alla micro-territorialità, ma sui secondi non sono d’accordo. La media degli RM, infatti, ha certamente compiuto un bel passo in avanti sul piano della qualità, ne ha compiuti due, se non addirittura tre, su quello della personalità, ma rimane il tallone d’Achille della costanza di anno in anno.

Continua a leggere

Grande anteprima: il nuovo champagne di Vilmart!

Vilmart blanc de blancs 2009

Nel corso del mio ultimo viaggio, ottimamente accompagnato da Vania Valentini e dalla sommelier Alessia Occhipinti (che presto vedremo debuttare ad AIS Milano come relatrice in una serata dedicata ad alcuni piccoli récoltant), non poteva certo mancare un nome a me caro come Vilmart.

Continua a leggere

Per caso avete qualche dubbio sulla magnificenza degli champagne Vilmart?

Grand Cellier d’Or 2008 Vilmart

No, perché se ce l’avete ancora (!) questa recensione fugherà ogni eventuale residuo! Un paio di mesi fa, mi chiama Federico Angelini (super appassionato di lungo corso e Vice-Curatore di Grandi Champagne) e mi dice di aver stappato l’ultima magnum che aveva di Grand Cellier d’Or 2008 di Vilmart e di averla trovata stratosferica. Gli rispondo che la cosa non mi sorprende più di tanto: sommando, infatti, l’abilità di Laurent Champs con un’annata eccezionale il risultato non può che essere tale.

Continua a leggere

Vilmart e l’annata 2001: miracolo o bravura?

Champagne Vilmart Cœur de cuvée 2001

Su queste pagine, così come nelle varie edizioni della guida Grandi Champagne, il nome Vilmart è sempre stato ricorrente e lo è stato in maniera lusinghiera. D’altronde, ho detto e ridetto più volte che lo ritengo non solo tra i migliori récoltant-manipulant, ma tra i migliori produttori di champagne in assoluto.

Continua a leggere

Champagne Vilmart e lo strepitoso Cœur de Cuvée 2008!

champagne Vilmart Cœur de cuvée 2008

Ho avuto modo di dire più volte che ritengo Laurent Champs (alias Vilmart) uno dei produttori in assoluto più interessanti. No, meglio: uno dei migliori. Così, ogni volta che riesco, passo a trovarlo, anche solo per un saluto. Stavolta (la scorsa settimana) sono letteralmente piombato, insieme a Vania e, per l’occasione, anche Thomas Rossi, a Rilly-la-Montagne mentre andavamo a Chigny, proprio per salutare Laurent, che, nonostante dovesse scappare a Parigi, si è fermato con noi una mezz’oretta. Chiedendoci, naturalmente, cosa volessimo assaggiare. Non volendolo disturbare più di tanto, gli ho detto.

Continua a leggere

Uno champagne che non sbaglia un colpo: Vilmart Cœur de Cuvée 2006

Champagne Vilmart Cœur de Cuvée 2006

Chi mi conosce, sa benissimo l’altissima considerazione in cui tengo Laurent Champs, ovvero Monsier Vilmart. Questo produttore, infatti, si colloca autorevolmente e a buon diritto non soltanto tra i migliori RM, ma addirittura tra i migliori produttori in assoluto. Già, perché uno dei punti di forza di Vilmart non è solo il livello qualitativo, anzi di eccellenza sul quale si muovono i suoi champagne, ma pure la costanza con la quale questo livello viene ripetuto anno dopo anno.

Continua a leggere

Vilmart non sbaglia un colpo. Con tutti i suoi champagne

champagne vilmart

Ho detto più volte – e non mi stancherò mai di farlo – della bontà degli champagne Vilmart e della bravura del loro creatore, Laurent Champs. Tanto su questo sito, anche a firma de La Dame, quanto sulla guida Grandi Champagne, nonché nei miei vari articoli. Ebbene, le ultime degustazioni di questa piccola maison di Rilly la Montagne hanno non solo confermato tutto ciò, ma addirittura rafforzato la mia ammirazione per Vilmart.

Continua a leggere

Vilmart si conferma un grande champagne. Sempre.

champagne vilmart bottiglia

La Dame du Vin per Lemiebollicine 11 ettari di vigneti, suddivisi fra Chardonnay (preponderante) e Pinot Noir, per una produzione di circa 120.000 bottiglie che è iniziata nel 1890 grazie alla lungimiranza di Désirée Vilmart, fondatrice della Maison. Ora a condurre il gioco è Laurent Champs, chef de cave e patròn, figlio di René che, come da tradizione, gli ha insegnato a lavorare lo champagne in modo meticoloso, attento e rispettoso. Rilly la Montagne è a 15 chilometri a sud di Reims, nella parte nord della Montagne de Reims, dominio indiscusso del Pinot Noir.

Continua a leggere