40 commenti
Libro La Mia Champagne

Vi è piaciuto ‘La Mia Champagne’? Allora potreste avere un Cristal…

A costo di ripetermi, ma non mi stancherò mai di farlo: grazie a tutti quanti hanno acquistato il mio primo libro, ‘La Mia Champagne’. Siete stati tantissimi e,...
di Alberto Lupetti

A costo di ripetermi, ma non mi stancherò mai di farlo: grazie a tutti quanti hanno acquistato il mio primo libro, ‘La Mia Champagne’. Siete stati tantissimi e, sebbene alcune spedizioni siano state un po’ travagliate, avete anche dimostrato una pazienza commovente. Il risultato è che dopo poco più di un mese dall’inizio delle vendite, devo già iniziare a pensare alla ristampa!

alberto lupetti con Louis Roederer Vintage 2013

Comunque, successo numerico a parte, sono estremamente contento dei commenti che mi giungono o che leggo sui ‘social’, ben più che positivi. E, proprio per valorizzare tutti questi commenti e altri che potrebbero ancora arrivare, per dare loro risonanza, con il team di lavoro di LeMieBollicine abbiamo avuto un’idea…

Raccontate in dettaglio com’è il libro. Cosa vi è piaciuto, anche cosa vi è piaciuto meno, cosa vi ha impressionato, l’aspetto che vi ha letteralmente colpito. Insomma, esprimete pubblicamente le vostre impressioni al termine della lettura. Che significa fare una vera e propria videorecensione. E pubblicatela sui ‘social’ (presumibilmente Facebook o Instagram).

Poi le tre di queste che giudicherò a mio insindacabile giudizio come più complete e oneste e che, allo stesso tempo, faranno registrare il maggior numero di ‘interazioni’ sul social network (mi piace, visualizzazioni, condivisioni…) nel quale saranno pubblicate, riceveranno un regalo dal sottoscritto. Già… Grazie alla collaborazione con la Sagna SpA, importatore esclusivo di Champagne Louis Roederer, l’autore della recensione giudicata come terza secondo i criteri appena detti (quindi qualità della recensione e oggettiva risonanza sui ‘social’) verrà omaggiato con una bottiglia di Brut Premier, il secondo con una di Vintage 2013 e il primo addirittura con un… Cristal 2012!

Alcune raccomandazioni: meglio fare la videorecensione in formato verticale; non dimenticate di ‘taggare’ nelle vostre recensioni tanto Alberto Lupetti (il profilo Facebook o quello di Instagram), quanto LeMieBollicine (anche in questo caso sia la pagina ufficiale su Facebook, sia quella su Instagram). Buon lavoro!

Pronti, dunque? Allora via! Sceglierò le tre recensioni ‘migliori’ sabato 27 Febbraio, in modo da dare a tutti la possibilità di leggere il libro (in tanti lo hanno ordinato proprio in questi primi giorni di gennaio e lo riceveranno a breve!) e poter fare con calma la videorecensione. A seguire, comunicherò attraverso questo sito la mia scelta, ovvero i tre che con le loro recensioni riceveranno come dono di riconoscenza gli champagne Louis Roederer.

tre bottiglie Roederer

Ricapitolando:
• Primo: bottiglia di Louis Roederer Cristal 2012
• Secondo: bottiglia di Louis Roederer Vintage 2013
• Terzo: bottiglia di Louis Roederer Brut Premiere

Nota: non trattandosi di un concorso a premi vero e proprio, ma di una libera iniziativa dell’autore del libro ‘La Mia Champagne’ attraverso il sito www.lemiebollicine.com, la stessa iniziativa non è soggetta né ad autorizzazione, né a comunicazione al MISE come previsto dal DPR 430/01.

Cristal 2012

Suggerimenti a tema:

40 risposte a “Vi è piaciuto ‘La Mia Champagne’? Allora potreste avere un Cristal…”

  1. Al grande Alberto Lupetti, con grande stima e affetto le comunico che sto leggendo il vostro libro LA MIA CHAMPAGNE, e vi confermo che è un qualcosa di eccezionale. Vendo nella mia attività di ChampagneBar un po’ di vino, prosecco, Franciacorta, Trentodoc e Champagne, e vi comunico che leggere il vostro libro è meraviglioso.
    Lo consiglio a chiunque mi entra nel locale.
    Spero un giorno di poterla incontrare da vicino e poter stringere la mano e complimentarmi perché sicuramente sto imparando tanto da tutto ciò che lei racconta nel libro.
    La saluto
    Sera

      • Buongiorno Sig. Alberto.. sono triste perché Non riesco a trovare il Suo libro.. ci sarà un’immediata riproposta?

        • Innanzitutto grazie dell’interesse!
          Poi… addirittura triste? Accidenti!!!
          È in ristampa e sarà disponibile immediatamente dopo Pasqua, sia qui sul sito, sia nei canali tradizionali.

  2. Un libro stupendo Alberto!!! Regalato da mia
    Moglie a Natale. Non conoscevo la champagne da amante della Franciacorta… ma d’ora in avanti obiettivo di scoprire questo fantastico mondo.

    Grazie

  3. Semplicemente stupendo! Mettetevi comodi con un calice del vostro champagne preferito e lasciatevi teletrasportare nel fantastico mondo dello champagne! Alberto lupetti, con l’aiuto dei suoi validissimi collaboratori, tra foto e aneddoti unici si riconferma un pilastro irremovibile di questo affascinante mondo, in continua evoluzione e che non smetterà mai di regalare emozioni!
    Un grande grazie e.. Santè!

  4. Ciao Alberto .
    Che dire interessante , siampatica, stuzzicante e anche abbastanza geniale la tua idea .
    Mi accingo alla conclusione del tuo libro che a questo punto verrà commentato con estrema modestia ed umiltà prossimamente.
    un caro saluto .
    Max.

  5. In un’annata cosi’ pessima per molti di noi, mi sono fatto questo regalo e me lo sto gustando lentamente, come si fa con qualcosa di buono. Se arrivero’ ad averlo letto per fine Febbraio pubblichero’ sicuramente la mia videorecensione, altrimenti mi accontentero’ di iniziare il mio personalissimo viaggio nel mondo dello Champagne grazie ai numerosi spunti che questo libro offre. A parte qualche piccolo refuso qua e la’, davvero un ottimo lavoro, che trasuda passione, impegno, curiosita’ e intelligenza da ogni riga. Molto ben curata anche la fotografia, davvero coinvolgente. Spero di rivederla presto in AIS a Milano.!
    Un caro saluto,
    Paolo

    • Grazie!
      Sì, speriamo di ricominciare presto con AIS Milano, ma temo che prima di settembre sia molto difficile. Purtroppo…
      Saluti

  6. Buongiorno Dottor Lupetti, volevo chiederle un parere sulll champagne le brun de neuville grand vintage 2008. Da bere o da conservare ancora? Che ne pensa del prodotto? Grazie

    • Buongiorno, non conosco questo produttore. Mi spiace.
      In linea generale, i 2008 sono senza dubbio champagne da invecchiamento, ma il quanto invecchiarli dipende poi dallo stile del produttore, o meglio, dalla sua mano, nonché dai gusti personali, nel senso che non tutti amano gli champagne maturi…

  7. Il suo libro è fantastico. Soddisfa sostanzialmente ogni dubbio che uno potrebbe avere su questo mondo affascinante.
    Visto il primo premio in oggetto, ammetto però che leggendo il paragrafo dedicato al gout de lumiere mi è venuta un’ansia pazzesca. Curiosità: le è mai capitato con il Cristal? ci sono etichette, per sua personale esperienza, particolarmente colpite da questo difetto?
    Grazie molte e un caro saluto.

    • A memoria, un Cristal affetto da ‘gout de lumière’ mi è capitato una sola volta, paradossalmente da loro, insieme allo chef de cave! Quindi, l’incidenza è veramente nulla. D’altronde, la componente di Pinot Noir rende il problema meno insidioso, mentre in fase di commercializzazione la pellicola assicura la migliore protezione… Sono i blanc de blancs a soffrire particolarmente il problema.
      Grazie dei complimenti per il libro e… in bocca al lupo!

  8. Caro Alberto, ho comprato due copie del libro . una per me e una per un caro amico con cui condividiamo questa passione. Solitamente viaggio molto per lavoro ma in questo periodo ho dovuto quasi annullare tutti gli spostamenti. Il tuo libro è un viaggio virtuale, leggendolo ci si immerge nei panorami, nelle vigne, nelle cantine, nei gusti incredibili della Champagne. Si percepisce passione, studio e competenza. Hai ricreato nel mio soggiorno l’atmosfera e lo spirito giusto anche per godere del prodotto!Grazie e saluti.
    GLC

  9. Grazie libro semplicemente strepitoso di facile lettura molto scorrevole mi è arrivato in gennaio una bella idea per un grandissimo regalo per gli amanti degli i campagne sperando che si possa ancora acquistare grazie Alberto Lupetti spero che ci regali ancora altri libri
    Buona domenica

    • Grazie! Ma non partecipa al ‘concorso’?

      Per quest’anno ci sarà la nuova edizione della guida, poi l’anno prossimo ho un’idea…

  10. Di un’utilità UNICA per noi enotecai , più e meno esperti , ma tutti appassionati , legati dal FILO della PASSIONE , parola chiave a noi settoriali molto cara.
    Il tuo libro Alberto ci porta direttamente in CHAMPAGNE senza doverci andare !
    E’ un miracolo che non ha prezzo . Ha soltanto un grande valore.
    Hai fatto del bene a tutto il settore , aiutando tutti noi enotecai a fare bella figura e sicuramente a vendere meglio con più consapevolezza la pregiata “bevanda” !
    Poi anche per gli “avanzati” tante notizie ed esperienze che fanno arricchire.
    Veramente Grazie a nome di tutti noi “OSTI” e venditori!

  11. Gent.mo Dott. Lupetti, ho letto, per la prima volta,il Suo libre e mi devo complimentare con Lei per il taglio che ha saputo dare alla pubblicazione. Infatti non è una fredda descrizione del vino ma la storia di un vino. Sono un grande appassionato di vini e ho una cantina personale di circa 10.000 bottiglie ( si diecimila). Da qualche anno sto comprando solo Barolo, Brunello, Amarone e francesi. Invero i francesi, per me, sono piu’ avanti di noi per produrre vini. Le dico solo alcune etichette: chateau d’yquem, chateau Lafite-Rothschild, Vega Sicilia, Brrunello Case Basse di Soldera, Barolo Luciano Sandrone Cannubi Boschis, Monfortino, Amarone Dal Forno, Quintarelli, Chateau Gazin, Chateau La Nerthe, e mi fermo qui. Devo dire che fino a qualche anno fa non apprezzavo le bollicine ( aborro il prosecco) però prima ho degustato alcuni Franciacorta e alcuni spumanti di Coppo mi è venuta la curiosità per lo champagne. Assolutamente inarrivabile. Mi piace il Gosset, il Delamotte, il Louis Roederer ( ho comprato 3 bottiglie di Cristal 2008 e 3 di 2009), Ayala. Veramente affascinante: non ha nulla a che vedere con gli altri. E’ Un’altra cosa. La Sua opera racconta la storia e, ritengo, è indirizzata ad un pubblico esperto ma comprensibile anche per il neofita. Se Lei passa dalle parti di Catania, mi pò chiamare e sarò ben lieto di farLe vedere la mia cantina e aprire con Lei qualche bottiglia. Le bottiglie vanno condivise con intenditori non con i saccenti. Lei immagini che io apro solo una bottiglia per il pranzo domenicale, ne bevo solo qualche bicchiere insieme alla mia famiglia . La bottiglia la finiamo poi come vino da meditazione. Cordiali saluti. Salvatore Maddalena

    • Accidenti! Grazie per le belle parole e… complimenti per la cantina.
      Sono assolutamente d’accordo sulla condivisione: mai aperto una bottiglia da solo! Se non per la scheda di degustazione, ovviamente.
      Catania? Non ci capito mai, accidenti, ma lei mi tenta…
      Teniamoci in contatto.
      Saluti

  12. Buonasera complimenti a Lupetti per la stesura di un libro unico nel suo genere completo che mi ha aperto la mente a un mondo a me poco conosciuto. Complimenti ancora

  13. mio marito ed io siamo appassionati di champagne e, ogni anno, covid permettendo, facciamo un giretto nelle terre più famose di Francia ad assaggiare e comprare un pò di bollicine.
    ho regalato questo libro a NAtale a mio marito e l’ho letto anche io: molto ben fatto ed estremamente interessante. gra bel lavoro! grazie

  14. Un libro Molto Interessante, non le solite schede infinite di degustazioni ma storia cultura ed esperienze raccontate benissimo e scritte molto bene, se devo trovargli un difetto…. pesa troppo difficile da leggere se non si è ben saldi con le mani, d’altra parte leggendolo si fa anche sport cosa si vuole di piu’?
    Lo consiglio caldamente

    • Grazie!
      Parteciperà al ‘concorso’?

      Poi per le schede did degustazione c’è sempre la guida ‘Grandi Champagne’, a fine anno con l’edizione 2022-23…

  15. Buonasera complimenti al sig. Lupetti per l’ottimo libro. Mi ha aperto a un mondo a me sconosciuto e che mi ha permesso di avvicinarmici ci cognizione di causa
    Emilio Giangry

  16. …un’esplosione di emozioni: la lettura ti cattura, le parole ti stimolano, la passione ti penetra,
    e tutto ciò ti fa sentire, sia in cantina che in zona, nella grande CHAMPAGNE…
    Non esiste un termine appropriato per descrivere ciò che ha sviluppato il grande ALBERTO,
    perchè ogni termine sminuirebbe il grande progetto portato a termine; tanta grandezza.

    Vivissimi complimenti ad ALBERTO LUPETTI, che seguo sempre su INSTAGRAM.

    Andrea Dallera

  17. Buongiorno,
    purtroppo non farò questa videorecensione perchè, diciamo, sono molto poco social. Mi spiace!
    Sono un Dottore agronomo e mi occupo di consulenza in agronomia ed enologia. Ho acquistato il libro e lo sto leggendo in maniera discontinua.
    Ho fatto molti viaggi nelle viticolture francesi e sono tornato più volte in champagne.
    La champagne è come l’Africa o le isole mediterranee e ti “ammali” di loro. Il mal di champagne è molto sintomatico, per usare un termine molto inflazionato di questi tempi, e ogni tanto ti arriva l’astinenza e ci devi per forza tornare. Il blocco pandemico ha annullato i nostri spostamenti, la voglia di questo meraviglioso e unico territorio avanza; il libro la amplifica ma la bontà dell’opera “cheta” l’arsura. Veramente tanti complimenti, un tomo di alto livello dove, tra le righe, trasuda l’amore dell’autore.
    Distinti saluti,
    Angelo Divittini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *