2 commenti
Informazione

Inside Dom Pérignon: tutta la storia di questo champagne mitico!

Avevo lanciato una nuova rubrica, ‘I Miti’, per far conoscere approfonditamente gli champagne più celebri e celebrati. Quelli mitici, appunto. Iniziai a metà dello scorso anno con il...
di Alberto Lupetti

dom pérignon vintage rose 2000

Avevo lanciato una nuova rubrica, ‘I Miti’, per far conoscere approfonditamente gli champagne più celebri e celebrati. Quelli mitici, appunto. Iniziai a metà dello scorso anno con il Cristal, poi… Beh, tra una cosa e l’altra è passato un po’ di tempo, ma spero di farmi perdonare l’attesa con la seconda puntata dedicata a quello champagne che contende proprio al Cristal il titolo di più famoso e celebrato al mondo: Dom Pérignon! Anzi, proprio questo articolo sancisce la nascita di una nuova sezione di LeMieBollicine dedicata alle maison: uno strumento indispensabile per tutti gli appassionati per conoscere la storia, scoprire qualche piccolo segreto, fare il punto della situazione attuale dei produttori più ‘cool’ di champagne. E se il buongiorno si vede dal mattino…

Buona lettura!

Don Pérignon, la storia!

Suggerimenti a tema:

2 risposte a “Inside Dom Pérignon: tutta la storia di questo champagne mitico!”

  1. Salve Alberto, in passato mi è capitato di scriverle vista la sua esperienza.
    Possiedo una bottiglia di dom perignon brut 1959 (le ho mandato una mail con delle foto). Essendo una bottiglia importante e non avendo una preparazione tale da poterne apprezzare completamente la complessità, avendo solo 22 anni ed essendomi avvicinato da due anni circa a questo mondo (collezionando anche qualcosa), volevo chiederle se sarebbe giusto affidarsi ad una casa d’aste per ricavare una buona somma.

    • Buongiorno!
      Vista la foto: la conservazione è buona, il livello un po’ basso ma ancora accettabile per una bottiglia così vecchia. Il valore di un in condizione ottimale è sui 900-1.100 euro e per venderla, sì, mi affiderei a case d’asta specializzate in vini di questo tipo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *